Disneyland | i parchi resteranno chiusi a tempo indeterminato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:12

Tutti i parchi tematici della Disney resteranno chiusi a tempo indeterminato a causa del coronavirus.

Come è stato riportato dal sito Deadline un paio di settimane fa, i parchi tematici della Disney con sede in California, Parigi e Florida resteranno chiusi a causa del pericolo di coronavirus. Oggi, è arrivato il comunicato ufficiale della The Walt Disney Company sulle nuove disposizioni che verranno prese nei prossimi giorni.

Disneyland | La dichiarazione della società

“Sebbene sussista ancora molta incertezza riguardo all’impatto di COVID-19, la sicurezza e il benessere dei nostri ospiti e dipendenti rimane la massima priorità di The Walt Disney Company. A seguito di questa pandemia senza precedenti e in linea con la direzione fornita da esperti sanitari e funzionari governativi, Disneyland Resort e Walt Disney World Resort rimarranno chiusi fino a nuovo avviso.

La Walt Disney Company ha pagato i suoi membri del cast dalla chiusura dei parchi e, alla luce di questa crisi in corso e sempre più complessa, abbiamo preso la decisione di estendere i membri del cast di parchi e resort pagati ogni ora fino al 18 aprile.”

Leggi anche: Disneyland | migliaia di persone davanti ai cancelli prima della chiusura

Leggi anche: Universal Studios | chiusura temporanea a causa del Coronavirus

Disneyland | I piani per il prossimo futuro

Dopo questa dichiarazione con lascia spazio alle interpretazioni, gli Universal Studios hanno annunciato anche un’altra decisione. All’inizio di questa settimana dopo aver chiuso temporaneamente i parchi della Florida e della California, la società ha deciso di estendere la chiusura dei loro cancelli, per garantire la salute e la sicurezza dei loro ospiti e delle tante famiglie.

Leggi altre notizie di cinema: Clicca Qui

La chiusura delle loro attrazioni sarà estesa a tutti i loro parchi a tema sparsi per il mondo. La prima data messa ipotizzata per la riapertura è fissata per il 19 aprile. Senza essere troppo pessimisti, ma leggendo le ultime news sul COVID-19 in America, sicuramente la data slitterà verso l’estate.