Coronavirus | Daniel Dae Kim annuncia la sua guarigione da Covid-19

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:18

Lo scorso 20 marzo Daniel Dae Kim, celebre volto televisivo della serie Lost, aveva condiviso un video su Instagram per dire ai suoi fan di prendere sul serio questa pandemia, annunciando la sua positività a Covid-19. Oggi l’attore ha annunciato di essere guarito.

Buone notizie per Daniel Dae Kim, celebre volto televisivo della serie Lost. L’attore ha annunciato di essere guarito da Covid-19, dopo aver annunciato la sua positività lo scorso 20 marzo. Ecco quali sono state le sue parole. 

Covid-19 | Daniel Dae Kim è guarito

Tramite un video pubblicato su Instagram, Daniel Dae Kim ha annunciato di essere guarito da Covid-19, ovvero la patologia causata dal nuovo Coronavirus. L’attore, noto al grande pubblico per i suoi ruoli in varie serie tv, soprattutto Lost a Hawaii Five-0, ha scritto: “Ultimo aggiornamento sulla mia esperienza con il Covid 19. Grazie per tutti gli auguri che mi avete fatto durante questa esperienza. Spero vi abbia informato e che sia stata d’aiuto a tutti quelli che ne avevano bisogno. Continuo a pregare per tutti coloro che stanno affrontando questa malattia”.

Il racconto della malattia

L’attore ha raccontato ai suoi fan la sua esperienza con la malattia. Tra i sintomi da Covid-19, Daniel Dae Kim ha lamentato una perdita del senso dell’olfatto e del gusto, anche se temporanea (sintomo molto comune e uno dei primi segnali che richiedono attenzione). Tuttavia, a quel punto il periodo di recupero era già quasi terminato. Pochi giorni dopo l’attore è infatti potuto tornare a casa dopo il periodo di isolamento.

Leggi anche -> Daniel Dae Kim chi è | carriera | vita privata dell’attore

I sintomi

Daniel Dae Kim aveva scoperto di essere positivo dopo essere tornato dalla sua famiglia alle Hawaii da New York. “È importante per voi ragazzi sapere che sono stato asintomatico durante tutto questo tempo”, aveva scritto l’attore il giorno dell’annuncio. “Avevo dei problemi alla gola e per sicurezza, quando sono tornato a casa, mi sono messo in quarantena in una stanza della casa e ho cercato di riposare da solo. Il giorno dopo, al peggioramento dei sintomi, mi sono recato in una struttura sanitaria du Honolulu”.