Bartolozzi (Forza Italia): “Dubitiamo della competenza di Bonafede”

La deputata del partito di Berlusconi commenta il recente intervento a Montecitorio del ministro dell’interno. “Non si è posto i problemi dell’emergenza nelle carceri”, dice la Bartolozzi.

Giusi-Bartolozzi

Forza Italia torna a scagliarsi contro Alfonso Bonafede. Il ministro dell’interno, nella sua recente audizione in Parlamento, si è difeso dalle accuse ricevute nelle ultime settimane. In particolare, nel discorso pronunciato dal guardasigilli sono emerse parole in cui ha giustificato il suo operato, soprattutto per quel che concerne la gestione delle carceri e dei soggetti portati agli arresti domiciliari. Tuttavia il partito dell’opposizione non ci sta, e attraverso la voce della deputata Giusi Bartolozzi fa sentire la propria voce contro Bonafede.

La Bartolozzi, in una sua invettiva, ha fatto notare che durante l’audizione Bonafede “ha sciorinato tutta una serie di circolari emesse dal Dap senza porsi, e dunque risolvere, i veri temi della emergenza Covid all’interno delle carceri italiane”. Secondo la deputata, il ministro dell’interno non si è assunto le responsabilità “rispetto a quella che lui stesso ha definito emorragia carceraria”. In particolare, la Bartolozzi si riferisce al fatto che decine di criminali condannati per reati gravi, tra cui alcuni boss della criminalità organizzata, sono stati scarcerati per via dell’emergenza Covid.

Leggi anche -> Coronavirus, titolari non possono sottoporre dipendenti a test sierologici

Leggi anche -> Coronavirus, quali danni rimangono dopo il contagio

Alfonso Bonafede sotto il fuoco nemico – meteoweek.com

Giusi Bartolozzi prosegue così: “Abbiamo chiesto perché in luogo di tre inutili decreti legge emanati in una manciata di giorni durante il mese di aprile, il ministro Bonafede non ha ritenuto di normare per tempo, sin da gennaio, e così fronteggiare adeguatamente l’emergenza. Il problema del reato ostativo e lo scioglimento del cumulo delle pene, la modifica legislativa dei benefici penitenziari indicati nell’art. 4-bis O.P., una riflessione sul cosiddetto doppio binario, misure atte a garantire un’adeguata circolarità delle informazioni per la magistratura di sorveglianza”.

Leggi anche -> Sondaggi politici: cala ancora la Lega, mentre sale la fiducia nel premier Conte

Per questo motivo, ferma restando la buona fede del guardasigilli, secondo Forza Italia non si può dubitare della mancanza di competenza del ministro Alfonso Bonafede. Inoltre, secondo la Bartolozzi quelli fatti approvare dal Consiglio dei Ministri in termini di politiche nelle carceri e per la giustizia sono tre inutili decreti. Si tratta, secondo la deputata, dell'”ennesimo bluff del Ministro Bonafede nel tentativo, mediatico, di allontanare da sé le enormi responsabilità nella gestione della pandemia all’interno delle strutture carcerarie”.