Rider in trappola: aggredita nella notte da un falso cliente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:45

Serata di paura per una 28enne che stava consegnando le pizze a Lavinio ed è stata aggredita e rapinata da un pregiudicato.

Rider in trappola: aggredita nella notte da un falso cliente – meteoweek

Una notte senza fine quella di una rider romana che è stata aggredita e rapinata da un finto cliente a Lavinio. Non è chiaro se l’aggressore abiti proprio lì oppure si sia trattato di una trappola per rapinare il primo corriere arrivato sul posto per la consegna. La giovane è stata tratta in salvo da alcuni passanti e raggiunta da una pattuglia della polizia, infine accompagnata in ospedale ad Anzio per essere medicata. Ha avuto 7 giorni di prognosi. Rintracciato subito l’aggressore: S.S., 39 anni, è stato arrestato per lesioni aggravate e rapina, è finito in carcere a Velletri, anche per evasione visto che si trovava già ai domiciliari.

Leggi anche –> Coronavirus, negli Stati Uniti tornano a salire le vittime

Leggi anche –> Coronavirus, la Tanzania accusa il Kenya di sabotaggio: test non affidabili

Leggi anche –> Oms: 106.000 nuovi casi di coronavirus, ancora dubbi sull’idrossiclorochina

L’uomo rintracciato nella sua abitazione dove era ai domiciliari e arrestato – meteoweek

Ad incastrarlo, oltre alla testimonianza della giovane, graffi e lividi provocati dalla rider nel tentativo di fermarlo quando lui l’aveva scaraventata a terra e colpita con calci e pugni. «Se non mi dai i soldi, ti ammazzo come un cane!», le aveva gridato il 39enne dopo averla afferrata per il collo. Alla fine lui e la compagna era scappati con 80 euro, l’incasso della serata della giovane rider per le consegne delle pizze. Era di pochi giorni fa la notizia di un altro tragico incidente in cui è rimasto coinvolto un rider: è stato travolto da un bus Atac mentre attraversava la strada – sempre in bicicletta – ed era stato ricoverato in ospedale per ferite alla testa e ai piedi. Entrambi sono sopravvissuti alla tragedia.