Home Economia Europa, è il momento di pensare ai giovani. E c’è un piano...

Europa, è il momento di pensare ai giovani. E c’è un piano da realizzare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:51
CONDIVIDI

Paolo Gentiloni avverte che c’è il rischio di frammentazione in Europa. Bisogna intervenire per il bene del Vecchio Continente. Il piano sarà approvato entro luglio 2020.

paolo gentiloni - recovery fund coronavirus

Next Generation EU: un piano per risollevare l’Europa

Next Generation EU, presentato dalla Commissione Europea è un progetto ad ampio raggio realizzato per incentivare le ripresa economica dei Paesi membri. Il nuovo Covid-19 ha avuto ripercussioni drammatiche sull’economia degli Stati Europei, alcuni hanno subito conseguenze più gravi rispetto ad altri. La Commissione ha dunque proposto il Next Generation EU con il quale si punta non solo al superamento della crisi, ma anche ad ottenere un miglioramento per l’ Europa della prossima generazione. Un progetto che vale ben 750 miliardi di euro, 500 miliardi di euro saranno sussidi a fondo perduto e 250 miliardi saranno prestiti a lunga scadenza. Gli obiettivi sono essenzialmente tre. L’evoluzione energetica, la transizione digitale e il raggiungimento della solidità delle finanze pubbliche. La Commissione ritiene che le riforme per la digitalizzazione possano incentivare l’occupazione. Attraverso invece, i piani di efficientamento energetico si salvaguardano le tasche dei cittadini e al contempo si tutela l’ambiente, preservando dunque anche la salute pubblica. Inoltre si mira al raggiungimento della solidità delle finanze pubbliche nei Paesi europei così che si possa risollevare l’intera euro zona.

Il Presidente della Commissione Europea ha dichiarato:”Con il piano per la ripresa trasformiamo l’immane sfida di oggi in possibilità, non soltanto aiutando l’economia a ripartire, ma anche investendo nel nostro futuro: il Green Deal europeo e la digitalizzazione stimoleranno l’occupazione e la crescita, la resilienza delle nostre società e la salubrità dell’ambiente che ci circonda. Il momento dell’Europa è giunto: la nostra determinazione dev’essere all’altezza delle sfide che abbiamo di fronte. Next Generation EU ci permette di dare una risposta ambiziosa.”

Anche il Commissario responsabile per il Bilancio dell’UE, Johannes Hahn si è detto favorevole: “Il nostro bilancio comune è il perno del piano per la ripresa dell’Europa. Grazie alla potenza di fuoco supplementare messa a disposizione da Next Generation EU e grazie al rafforzamento del quadro finanziario pluriennale saremo in grado di mostrare la forza della solidarietà a sostegno degli Stati membri e dell’economia. Insieme, l’Europa si risolleverà più competitiva, più resiliente e più sovrana di prima”.

Ursula von der Leyen

Gentiloni è fiducioso: verso l’approvazione

Durante una teleconferenza organizzata da Goldman Sachs, Paolo Gentiloni, Commissario Europeo all’Economia ha reso noto che spera il Next Generation Eu venga approvato dalla Consiglio Europeo entro luglio 2020. “I Paesi europei sono stati tutti colpiti dalla pandemia di Covid – dice Gentiloni- ma con tempi e intensità diverse. Ci sta il rischio di quello che chiamo grande frammentazione dopo una grave recessione. E proprio la consapevolezza di questo rischio – ha dichiarato- è alla base di una reazione UE così forte”. Poi ancora, ha aggiunto:”. “Ci sono vedute diverse ma questo è naturale a questo livello della discussione. Ciò che importa è che la discussione sia stata, dal mio punto di vista, costruttiva e sono pienamente sicuro che saremo capaci di raggiungere un accordo nelle prossime settimane”.

LEGGI ANCHE—->La Grecia ora ci ripensa e accoglie gli italiani

LEGGI ANCHE—->Marco Alberizzi: “Il Covid è stata come una dichiarazione di guerra, le istituzioni devono aiutare i locali”