Home Cinema Beetlejuice 2 | ecco cosa sappiamo sul film di Tim Burton mai...

Beetlejuice 2 | ecco cosa sappiamo sul film di Tim Burton mai realizzato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:57
CONDIVIDI

Per anni si è parlato di un possibile sequel di Beetlejuice – Spiritello porcello, folle commedia realizzata da Tim Burton nel 1988, praticamente ad inizio carriera. Michael Kaeton si è sempre detto disponibile a tornare per un seguito, ma l’idea iniziale sarebbe stata accantonata. Ecco perché.

Sono stati rivelati i dettagli della trama e il titolo del sequel mai realizzato di di Beetlejuice – Spiritello porcello, film cult diretto da Tim Burton nel 1988, con Michael Keaton protagonista. Ecco tutto quello che sappiamo sul progetto mai nato e sulle motivazioni che hanno portato al suo oblio.

Beetlejuice | la storia del sequel mai nato

Beetlejuice Goes Hawaiian. Questo era il surreale e curioso titolo dell’ipotetico sequel di Beetlejuice – Spiritello porcello, mai entrato davvero in produzione. Il film cult di Tim Burton del 1988, interpretato da Michael Keaton, ha generato negli anni un vero e proprio culto tra i fan del regista americano, diventando con il passare del tempo uno dei lavori più apprezzati della sua filmografia. La storia raccontava di una coppia di sposi appena deceduti, Barbara (Geena Davis) e Adam (Alec Baldwin), costretti a condividere la loro amata casa con i nuovi fastidiosi inquilini. Per liberarsi degli usurpatori, Barbara e Adam si rivolgevano ad un poltergeist di nome Beetlejuice (Michael Keaton), che insegnava loro come spaventare i vivi per farli fuggire dalla loro casa. L’impresa, però, si rivelava più difficile (e folle) del previsto. Il successo del film ha comunque condotto alla realizzazione di una serie animata, andata in onda su ABC e Fox dal 1989 al 1991, e a vari videogiochi. Nel 2018 la trama del lungometraggio è diventata perfino la base di musical di Broadway.

Leggi anche -> Tim Burton | i cinque personaggi più iconici del suo cinema

Quello che non è stato

La sceneggiatura di Beetlejuice Goes Hawaiian, firmata da Jonathan Gems, avrebbe visto i Dettz, la strana famiglia che si era insediata nella casa di Adam e Barbara, trasferirsi alle Hawaii per aprire un resort per vacanzieri. Mentre la costruzione dell’edificio prende il via, si scopre che il resort è situato però sopra ad un antico cimitero. L’arrivo di Beetlejuice risveglierà accidentalmente gli spiriti nativi, causando una serie di disastri. Secondo il magazine Wicked Horror, l’idea non avrebbe trovato uno sbocco perché all’epoca la Warner Bros. era interessata solo ad un sequel di Batman, coinvolgendo Tim Burton e Michael Keaton nel progetto. Quando se ne riparlò, dopo anni, Winona Ryder venne considerata ormai “troppo vecchia” per il ruolo di Lydia Deetz e l’unico modo per fare il film era sarebbe stato quello di trovare una nuova attrice.

C’è ancora speranza?

Dieci anni dopo, comunque, l’idea del sequel è tornata di nuovo con prepotenza, tanto che Seth Grahame-Smith ha firmato una nuova sceneggiatura, ultimata nel 2011. Due anni dopo Winona Ryder aveva confermato i negoziati in corso a Daily Beast spiegando: “Non posso dire niente, ma potrebbe accadere. Sono passati 27 anni e devo dire che adoro così tanto Lydia perché è stata una parte importante di me. Vorrei sapere cosa combinerà 27 anni dopo” Nel 2016, secondo lo sceneggiatore, lo script era ormai pronto e Tim Burton stava addirittura per iniziare le riprese, confermando il ritorno di Michael Keaton e Winona Ryder. Ma fu lo stesso regista a smorzare gli entusiasmi, affermando: “Mi piacerebbe fare il film nella giusta condizione, ma è uno di quei film che deve essere giusto. Adoro i personaggi e Michael è fantastico in quel ruolo, ma per adesso non c’è niente di concreto”. Nel 2018 Mike Vukadinovich è stato ingaggiato per rimodificare lo script, ma ad aprile 2019 il potenziale sequel di Beetlejuice è stato nuovamente accantonato, probabilmente in maniera definitiva.