Amici, Grazia Di Michele gela Marco Carta: parole al vetriolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:01

Nota per aver ricoperto il ruolo di insegnante di canto di Amici, ecco quanto dichiarato da Grazia Di Michele su Marco Carta.

Grazia Di Michele e Marco Carta – Fonte: Instagram

Grazia Di Michele su Marco Carta

Ospite di C’è tempo per, Grazia Di Michele ha ripercorso alcune tappe della sua carriera, tra cui la partecipazione ad Amici in qualità di docente di canto. Nel corso di questa esperienza ha avuto modo di lavorare con diversi talenti. Tra questi Marco Carta che aveva suscitato nell’insegnante alcune perplessità.

A tal proposito la Di Michele ha dichiarato: “Antonino ha un grande potenziale ancora non compreso. Emma, Alessandra Amoroso, Annalisa, Pierdavide Carone… sono veri talenti”. Per poi aggiungere: “Marco Carta? Credo sia stato un fenomeno più televisivo che puramente artistico. In lui si sono immedesimati i ragazzi che ce l’hanno coi professori. Detto questo, sta migliorando”.

Grazia Di Michele – Fonte: Facebook

Le dichiarazioni di Grazia Di Michele

Non solo di Amici, nel corso della sua presenza a C’è tempo per, la Di Michele ha anche parlato del suo esordio come cantante nel 1978. A tal proposito ha affermato: “Cliché, il mio primo disco, già dal titolo voleva fotografare la condizione femminile. In Italia non esistevano le cantautrici, io e mia sorella Joanna ci siamo dette: parliamone noi donne, di donne, perché altrimenti, magari, non lo fa nessuno. Quarant’anni dopo ci siamo rese conto che, per certi versi, siamo rimaste dove eravamo allora”.

LEGGI ANCHE –> La vita in Diretta, Andrea Delogu finisce a terra: la conduttrice ko

LEGGI ANCHE –> Alberto Matano presenta la donna della sua vita: “In ogni mio gesto…”

Sempre nel corso della stessa intervista, a proposito dell’edizione del Festival di Sanremo 2015, quando ha partecipato assieme a Mauro Coruzzi, la Di Michele ha dichiarato: “Era stato pazzesco tornare al Festival di Sanremo anche perché per la prima volta Plati ha deciso di parlare diversamente dal solito, senza abiti, senza trucchi e parrucche, è stata la sua prima volta vestita da uomo, con la barba. Era terrorizzato perché lui non è un cantante, ci siamo presi per mano, abbiamo pensato che stavamo facendo una cosa importante, e dobbiamo ringraziare sempre Carlo Conti che ci ha dato la possibilità”.