The Umbrella Academy 2 | prime impressioni sulla serie di successo Netflix

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:42

Le prime impressioni della seconda stagione dell’attesa serie The Umbrella Academy disponibile su Netflix dal 31 luglio.

All’interno del catalogo del mese di luglio di Netflix, gli abbonati stavano aspettando con ansia di poter vedere la seconda stagione di una serie che si è dimostrata essere una vera rivelazione. Divertente, fresca, ben scritta e portata sul piccolo schermo da un cast di attori davvero eccellenti.

Diretta da Steve Blackman e sviluppata secondo l’omonimo fumetto di Gerard Way, The Umbrella Academy 2 ha fatto centro anche con questa seconda stagione, approdata su Netflix dal 31 luglio con i suoi 10 episodi.

The Umbrella Academy | Dove eravamo rimasti?

Gli ultimi episodi della prima stagione avevano mostrato tutti e sette i fratelli ( Luther n.1; Diego n.2; Allison n.3; Klaus n.4, Vanya n.7; Cinque n.5 e Ben n.6) intenti a salvare il mondo dall’Apocalisse. Sfortunatamente, il collasso della Luna aveva però causato la perdita di alcuni asteroidi nello spazio, da cui dovevano scappare. L’unico senza nome, Cinque, opta per utilizzare il potere di viaggiare nel tempo con tutti i fratelli, senza sapere dove sarebbero finiti.

Ed è da questo punto, che inizia la seconda stagione, ambientata durante gli anni ’60 in America. Ma non sarà un anno come altri. Sarà legato a un evento realmente accaduto nella Storia americana e al contempo legato alla fine del mondo. La data è il 25 novembre 1963.

Leggi anche: The Umbrella Academy 2 | La guida completa ai personaggi della serie

Leggi anche: Umbrella Academy | I poster personaggi della seconda stagione

The Umbrella Academy 2 | Recensione

Come detto poc’anzi, grazie al salvataggio di Cinque di utilizzare il viaggio nel tempo per evitare la sua morte e dei suoi fratelli, gli eroi arrivano negli anni ’60.

Già dai primi minuti si respira un clima che fa sentire a casa lo spettatore, che si è appassionato alla storia di questi sette fratelli atipici e speciali per diverse ragioni. Da un punto di visto tecnico, quali location, fotografia e sceneggiatura tutto fila alla perfezione. Non si sente la differenza rispetto i 10 episodi della prima stagione ed è un dono che raramente accade.

Tra gli altri punti a favore di questa serie, l’approfondimento di tutti i personaggi principali, visto che nella prima stagione non hanno avuto modo di far scoprire alcune sfumature e segreti della propria esistenza. Bisogna ammetterlo, che una serie più particolare e accattivante di questa non si vedeva da tempo.

Leggi altre notizie di Tv-Serie Tv e Fiction: Clicca Qui

La prima prova per Cinque sarà quella di trovare i suoi fratelli, visto che erano spariti dopo il viaggio. Il suo intento dovrà essere quello di convincerli a unirsi a lui per poter salvare il mondo dalla fine, datata 25 novembre 1963.

Il perfetto mix tra finzione e realtà, assecondando il periodo storico nel quale si trovano i protagonisti gioca a favore della serie, che appassiona di minuto in minuto. In questo senso, il concetto di realtà è affidato alla tragica uccisione del Presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy, il quale perse la vita nell’ attentato a Dallas.