18enne uccide il padre durante una lite, poi chiama il 118

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:51

E’ successo ad Arzignano: un 18enne ha accoltellato a morte il padre dopo una lite. Il ragazzo ha poi chiamato il 118 spiegando l’accaduto.

Ambulanza - Meteoweek.comMomenti di follia ieri, 19 agosto, ad Arzignano: un 18enne ha ucciso suo padre dopo una violenta lite. Il ragazzo avrebbe accoltellato a morte il genitore, subito prima di chiamare il 118 per denunciare l’accaduto. Quando i soccorsi sono arrivati però per l’uomo non c’era già più nulla da fare.

Secondo la ricostruzione proposta dagli inquirenti l’accoltellamento si sarebbe consumato intorno alle 17:30 del 19 agosto, presso una casa in Via Tagliamento. La vittima, padre dell’assassino, è un uomo di 45 anni di origini indiane.

Leggi anche –> Arrestato 11 volte è di nuovo a piede libero: niente carcere per Sidibe Temoko

Leggi anche –> Coronavirus, bollettino del 19 agosto: 642 nuovi casi e 7 morti

Polizia - Meteoweek.com

Gli investigatori hanno raccolto le testimonianze del vicinato e degli altri abitanti della palazzina in cui è avvenuto il tragico omicidio. Secondo quanto detto dai testimoni il litigio tra padre e figlio perdurava già da diverse ore, addirittura dal primo pomeriggio. La situazione dunque deve essere degenerata al termine di una lunga discussione: il 18enne ha impugnato un coltello da cucina e ha colpito più volte il padre all’addome. Infine ha chiamato il 118, spiegando l’accaduto.