La vendetta dell’alce: incorna e uccide il cacciatore che aveva tentato di ucciderlo

Pensava di averlo ucciso, si era avventurato nei boschi ma non poteva immaginare quello che poi gli sarebbe accaduto.

Alce vendicativa uccide cacciatore che lo aveva ferito

Trask Road, nella contea di Tillamook, in Oregon. Mark David, di 66 anni, pensava di aver ucciso la sua preda: un alce. Era andato nei boschi con arco e frecce per una battuta di caccia e dopo una lunga passeggiata aveva individuato l’alce, ed era convinto di averlo colpito e ucciso, ma non avendo trovato immediatamente il suo corpo era tornato successivamente a cercarlo, con un amico.

Il ritorno e l’agguato

Qualche ora dopo, Mark è tornato con un amico in cerca del corpo dell’alce. L’animale si trovava lì ma vivo e in agguato tra i cespugli, con la freccia ancora infilata nel suo corpo. Quando ha visto il cacciatore, lo ha caricato infilzandolo al collo con le sue corna. La persona che era con lui ha tentato di intervenire, ma per Mark non c’è stato nulla da fare: è morto sul posto in attesa dei soccorritori.


LEGGI ANCHE:


alce vendicativa aspetta il cacciatore per ucciderlo

La stagione della caccia

L’alce è stato ucciso e la carne è stata donata alla prigione della contea di Tillamook. Secondo l’Oregon Department of Fish and Wildlife, la stagione di caccia alle alci con l’arco inizia dalla fine di agosto fino alla fine di settembre. Bisogna tuttavia fare molto attenzione poiché questo periodo coincide con la stagione dell’amore e i maschi sono molto aggressivi e si sfidano a lunghe lotte per impressionare le femmine.