Claudia Mori, duro colpo per la moglie di Celentano: il rifiuto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:20

In un’intervista per Il Fatto Quotidiano, Claudia Mori si lascia andare ad lungo sfogo contro Rai Fiction, dopo essersi vista rifiutare diversi progetti presentati con la sua casa di produzione Ciao Ragazzi.

Mori

Claudia Mori è davvero infastidita dai numerosi rifiuti ricevuti da Rai Fiction riguardo alle proposte presentate dalla sua casa di produzione Ciao Ragazzi.

Secondo l’imprenditrice le difficoltà si sarebbero presentate dopo la nomina a direttrice di Eleonora Andreatta.

41 progetti di fiction rifiutati dalla Rai: parla Claudia Mori

Sono ben 41 i progetti proposti da Claudia Mori e Ciao Ragazzi nell’arco di 7 anni. Sono stati puntualmente tutti rifiutati perché dichiarati non coerenti con le linee editoriali previste da Rai Fiction.

La moglie di Celentano ha dichiarato di aver portato all’attenzione della Rai fiction dai temi più disparati: dalla fiction su Papa Francesco a quella sul gioco d’azzardo. Ma nessuna è piaciuta alla direttrice Eleonora Andreatta.

“Le risposte le ho trovate nei 41 progetti che in questi 7 anni ho presentato e sono stati tutti bloccati. Perfino una serie su Papa Bergoglio quando fu eletto, una sul gioco d’azzardo. Anche in questo caso, mi fu detto che non era coerente con le loro linee editoriali, nonostante avessi portato Marco Risi come regista. […] Non so se c’è stato accanimento, so che non ho più lavorato. Prima della nomina di Eleonora Andreatta, quindi fino al 2012, ho prodotto serie che hanno incontrato il successo di pubblico e critica. Non sono più riuscita ad azzeccare un tema che coincidesse con le idee della nuova direttrice”, queste le dichiarazioni della Mori.

LEGGI ANCHE ——-> Adriano Celentano e Ornella Muti, storia clandestina | Parla la Mori: “Sono stata io…”

LEGGI ANCHE ——-> Adriano Celentano e Claudia Mori vivono isolati | Villa da vip in Brianza

Fiction su De Gasperi e Rino Gaetano: i successi di Ciao Ragazzi

La casa di produzione di Claudia Mori ha realizzato diverse fiction di successo, come, ‘De Gasperi, l’uomo della speranza’; ‘Rino Gaetano – Ma il cielo è sempre più blu’ e ‘Caruso, la voce dell’amore’.

Claudia ha anche spiegato di aver presentato una fiction sulla figura di Tina Anselmi, protagonista della politica italiana sulla cui figura Antimafia Duemila preme per la realizzazione di un film.

Non rivendico la paternità. Presentai la fiction su Tina Anselmi a gennaio del 2017. Mi fu risposto che il racconto non era completo. Ci lavorammo, recependo le loro indicazioni e lo ripresentai il 6 febbraio 2017. Il 16 marzo, la Rai mi rispose: no, grazie, non è conforme alla nostra linea editoriale e tra l’altro, anche un altro produttore ha presentato lo stesso progetto. Non so a chi si riferissero. Due risposte differenti in poco tempo mi fecero sorridere. Ma finì lì“, spiega la Mori.

Secondo il quadro attuale, la casa di produzione della moglie di Adriano rischia la chiusura: “Azioni legali? Finora, no. In futuro, non posso saperlo. Però sto pensando di chiudere la Ciao Ragazzi se le cose proseguissero con questi incomprensibili e sistematici ostacoli“, dice Claudia Mori.