Silvio Berlusconi ricoverato in una suite: le foto della sua stanza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:55

Non è certamente un momento facile per Silvio Berlusconi, difatti l’uomo è ricoverato da giorni al San Raffaele di Milano. E se prima è risultato asintomatico, poi a esami approfonditi e vista la sua età avanzata, hanno indotto i medici al ricovero. Ma sapete com’è la sua stanza? Elegante e confortevole. Una vera suite.

Photo by – Google

Silvio Berlusconi e il suo ricovero

E’ un momento davvero difficile, doloroso e preoccupante per Silvio Berlusconi e per la sua famiglia. Dopo una vacanza in Costa Smeralda e aver trascorso un po’ di tempo con  l’amico Flavio Briatore, eccolo risultare positivo al test del Covid-19. E se prima era asintomatico, poi con l’effettuazione di esami più dettagliati e approfonditi, ecco che l’equipe medica del San Raffaele, ha deciso di ricoverarlo, anche in nome della sua età, piuttosto avanzata. Tuttavia la sua situazione non è grave ed è piuttosto confortante. “Non è intubato e respira spontaneamente!”, ha riferito il suo medico, il dottor Alberto Zangrillo, nonché primario del reparto terapia intensiva dell’ospedale milanese. Inoltre, al fine di tranquillizzare la stampa, ha anche aggiunto durante la conferenza: “Berlusconi non è un terapia intensiva ma in un regime di ricovero normale nella sua stanza!”. Ma l’avete mai vista suddetta stanza? Sapete com’è?

 

Photo by – Google

La sua stanza al San Raffale è una vera suite

Per prima cosa bisogna sottolineare che essa si trova al sesto piano del Padiglione Diamante, la sezione solventi, e si tratta di una vera suite. La stessa -in realtà- dove ha trascorso la convalescenza dopo l’operazione al cuore, effettuata nel mese di giugno 2016. Sebbene al momento non esistano fotografie che la mostrino com’è oggi,  ma com’era – per l’appunto- nel 20126,  sappiamo che è fornita di wi-fi, stampa internazionale, rinfreschi e bibite. Inoltre la suite è molto ampia e luminosa. Tant’è che pare estendersi sui 300 m e possiede ben 9 stanze e 3 bagni. A disposizione poi, sebbene con qualche difficoltà per via del Covid-19, parrucchiere, estetista e massaggiatori professionali. Insomma, più che un’ospedale sembra un hotel a 5 stelle! Ma al di là della location, la sua salute ha provocato grande preoccupazione nel cuore dei suoi familiari e dei suoi amici, oltre che dell’ex moglie Veronica Lario, che gli ha mandato un messaggio molto affettuoso, volto a fargli sentire la sua vicinanza. A preoccupare un po’ tutti è anche la polmonite bilaterale allo stato precoce, che si aggiunge alla sua positività al Coronavirus.

Photo by – Google

Leggi Anche -> Pier Silvio Berlusconi, avete mai visto la prima figlia? La madre è un’ex modella

Leggi Anche -> Silvio Berlusconi positivo al Covid: contagiati anche i figli Barbara e Luigi

Un percorso di almeno 10 giorni per stare bene

Certamente l’ex premier, quando era risultato positivo al tampone, non pensava di procedere poi al ricovero, non per nulla chiedeva: “Faccio i controlli e vado?”. La risposta negativa dal parte del medico, il dott. Zangrillo, l’ha spiazzato, e Silvio non ha potuto che accettare il responso. Un dialogo molto lungo, avvenuto tramite video, come concesso dalla situazione, alla fine del quale l’uomo accetta di farsi ricoverare a fini precauzionali. Il suo percorso di ripresa sarà lungo almeno 10 giorni, un periodo durante il quale i polmoni del Cavaliere “giocheranno la loro partita con l’infezione polmonare”, direttamente derivante dal Coronavirus. Ovviamente l’obiettivo numero 1 da parte dello staff medico del San Raffaele, è quello di non farla avanzare, facendola uscire dallo stato nel quale si trova ora: quello precoce.