Trovato morto il professor Bariani, aveva appena compiuto 71 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:40

Importante uomo di scienza, Ingegnere e docente universitario. Si è spento sabato pomeriggio, dieci giorni dopo il suo compleanno.

Morto professor Bariani

Paolo Francesco Bariani, ingegnere e docente universitario, importante uomo di scienza, che aveva portato la ricerca applicata a livelli altissimi a Rovigo, grazie al suo Laboratorio Te.Si. È deceduto sabato pomeriggio, a causa di un arresto cardiaco, aveva appena compiuto 71 anni. Si trovava nella sua casa di vacanza a Selva di Cadore. Il professore era cardiopatico, la causa del decesso è riconducibile alle sue pregresse malattie secondo quanto attestato dalla guardia medica arrivata sul posto da Alleghe.

Il professor Bariani, l’attività accademica

È diventato professore ordinario presso l’Università di Padova, dove aveva studiato nel 1985, ad appena 36 anni. Lì ha svolto la sua attività accademica nel campo della ricerca e della didattica nel campo dell’Ingegneria della produzione manifatturiera. Già “visiting professor” all’Università di Oxford, alla Danish Technical University e all’Università del Rhode Island. Ha occupato in seguito il ruolo di direttore del Dipartimento di Innovazione Meccanica e gestionale dell’ateneo di Padova e, dal 2004 al 2011, direttore della Scuola di dottorato di ricerca di Ingegneria industriale. Moltissime le pubblicazioni, le collaborazioni ed i progetti.

morte professor paolo bariani

Il Laboratorio Te.Si.

Nella sua città il professore ha dato un contributo prezioso aprendo il Laboratorio Te.Si.: Tecnologie e sistemi, del dipartimento di Ingegneria Industriale di Padova al Cen. Ser di Rovigo. Il laboratorio di ricerca, applicata all’innovazione e al miglioramento di processi di produzione a elevata precisione, si concentrava in particolar modo sui materiali polimerici e sulle nanoplastiche. Oltre a questo vi erano anche progetti in ambito ‘micro’, un aspetto che ha reso molto importante il laboratorio Te.Si., un vero e proprio gioiello scientifico cresciuto tra le sapienti mani del professore.


LEGGI ANCHE:


Le collaborazioni importanti

Sono innumerevoli le collaborazioni con grandi gruppi industriali di livello mondiale: dalla Ferrari alla Volkswagen, dalla Magneti Marelli, dalla Luxottica alla Nikon, fino alla Zeiss. Per il Cur il professor Bariani ha diretto anche il Master “Advanced engineering for polymer processing industry: esperto di prodotto e di processo nella lavorazione dei materiali polimerici”. Bariani, socio dell’Accademia dei Concordi, nel 2009 era stato inoltre insignito del “Premio San Francesco”.