Nek i retroscena sul tradimento: “Mi si buttò addosso”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:36

Nek in una recente intervista rilasciata a Vanity Fair racconta dell’ostacolo più grande superato dal suo matrimonio, quello del tradimento.

Il matrimonio con Patrizia Vacondio

Le sue canzoni parlando d’amore, di abbandoni, di tradimenti eppure Filippo Neviani, meglio conosciuto come Nek, non funge solo da interprete, perché certe cose che riguardano la vita sentimentale, le ha vissute sulla sua pelle.

Non si tratta solo di tradimento: Nek a Vanity Fair ha parlato dell’ amore con la A maiuscola, quella che lui vive da oltre 20 anni con sua moglie, Patrizia Vacondio dalla quale ha avuto la sua bambina Beatrice.

Nek e il periodo difficile del tradimento

Il loro amore, così come Nek ha raccontato, ha dato prova di un grande sentimento così forte da superare alcuni errori, che molte coppie commettono e che reputano inaccettabili. Come nelle sue canzoni, Nek parla della speranza e della lotta che chi si trova in una relazione incrinata, se c’è amore, deve avere e deve intraprendere. Il cantautore di Sassuolo l’ha vissuto in prima persina e oggi che il momento difficile è stato superato, ne parla tranquillamente senza esitazione, confessando alcuni dettagli di quel periodo difficile vissuto con la sua attuale coniuge.

Con Patrizia Vacondio insieme da 20 anni, hanno affrontato una prova molto delicata, la quale ha messo in discussione il loro rapporto e la fiducia: il tradimento. Nek parlandone a ‘Vanity Fair’, apre uno dei capitoli più brutti della sua vita privata:

“Faccio un mestiere che induce in tentazione. Le volte che ho preso questo gioco sottogamba sono state quelle in cui mi sono fatto più male, con il rischio di conseguenze pesanti. Ora non mento più.” Ha raccontato il cantautore portando alla luce la sua storia di tradimento.

Oggi più forti di prima

La coppia ha voluto però ritrovarsi per diventare più forte di prima e quel tradimento ormai fa parte del loro passato:

LEGGI ANCHE ———–>Martina, la figlia di Nek si è laureata, la dedica: “Fiero di ciò che sei”

LEGGI ANCHE ———–>Albano Carrisi “tradimento” dietro l’angolo | Il cantante volta pagina

“Mi si buttò addosso, piangendo. Cercai di tranquillizzarla, la coprii con un accappatoio, la invitai a entrare e sedersi, offrendole da bere. Poi ho chiamato il mio assistente e insieme l’abbiamo accompagnata fuori. Io e mia moglie ci siamo ritrovati ammettendo lo sbaglio. Chiedendo scusa. Guardandoci negli occhi, trovando lì la conferma del sapere che siamo fatti l’uno per l’altra. Non tengo più l’altro all’oscuro, lontano, nell’omissione.”