Lotta contro il tumore, Natasha Stefanenko: “Si è attaccato alle ossa”. Il dramma che ha colpito la suocera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:35

Natasha Stefanenko è ambassador della Breast Cancer Campaign 2020 e di recente ha parlato di un dramma che l’ha colpita da vicino, sottolineando l’importanza della prevenzione.

Natasha Stefanenko – Fonte: Instagram

Natasha Stefanenko ambassador della Breast Cancer Campaign

Natasha Stefanenko (leggi la sua biografia) è ambassador della Breast Cancer Campaign, un appuntamento che da 28 anni si rinnova ogni ottobre con l’obiettivo di sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione per il tumore al seno. Nel corso di una recente intervista rilasciata al magazine DiLei, la Stefanenko ha sottolineato come sia un onore per lei essere ambassador di questa iniziativa, invitando le donne a fare appunto prevenzione.

A tal proposito ha dichiarato: “Ha un significato molto profondo perché vuole dare un messaggio a tutti per unirsi nella lotta contro il cancro. Tutti noi dobbiamo fare il possibile per arrivare a sconfiggerlo. Per questo, quando mi è stato proposto il ruolo di madrina per la Breast Cancer Campaign 2020, ho detto subito di sì, anzi per me è un onore. Per altro, mi tocca personalmente, perché mia suocera sta combattendo per la terza volta contro questa malattia. La prima volta, negli anni Ottanta, l’ha colpita proprio al seno”.

Natasha Stefanenko – Foto fornita da Vittorio Zunino Celotto/ Credits: Getty Images

Le parole di Natasha Stefanenko

Sempre nel corso della stessa intervista Natasha Stefanenko ha raccontato: “La prevenzione è importantissima. Posso portarti ad esempio una mia cara amica che grazie a degli esami di controllo ha scoperto in tempo il tumore. Io ribadisco a mia figlia, ma è un messaggio per tutte le ragazze e le giovani donne, quanto sia fondamentale sapersi controllare da sé, capire con l’osservazione e l’autopalpazione del seno se c’è qualcosa che non va e quindi rivolgersi subito al medico. E poi ogni anno bisogna fare la mammografia”.

LEGGI ANCHE –> Natasha Stefanenko, avete mai visto la figlia? La 20enne è bellissima FOTO

LEGGI ANCHE –> Rosalinda Celentano e il tumore: “Mi hanno tolto tutto” | Dura confessione

Per poi aggiungere: “In passato non si era ancora compresa appieno l’importanza della prevenzione nella lotta al cancro. Quando mia suocera si ammalò per la prima volta volta nel 1986, scoprì il cancro in modo del tutto casuale. Si potrebbe dire che un gatto le ha salvato la vita. Trovò infatti un gattino per strada e nel lavarlo la graffiò sul petto. A quel punto si fece controllare la ferita dal medico e così scoprì di avere tumore. Oggi, lo sappiamo, non possiamo più lasciare nelle mani del fato la nostra salute. La prevenzione salva la vita”.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

La Stefanenko ha quindi ribadito come sia importante avere uno stile di vita sano: “Lo dico proprio in base all’esperienza che ho vissuto e sto vivendo di mia suocera che sta lottando per sconfiggere il terzo cancro che questa volta ha attaccato le ossa. Bisogna imparare fin da giovanissimi a nutrirsi in modo sano”.

Natasha Stefanenko – Fonte: Instagram