Alba Parietti ingannata da una maga : Mio figlio sarebbe morto

Alba Parietti oggi è tornata a Storie Italiane in veste di opinionista, raccontando anche la sua personale esperienza riguardando appunto un inganno che ha ricevuto da ‘maga’ presentata da una persona che si professava essere amica.

Alba Parietti ingannata da una maga – MeteoWeek

Non è la prima volta che Alba Parietti racconta di essere stata adescata da una presunta maga che voleva aiutarla nel porre rimedio a una situazione familiare che sarebbe potuta capitolare da lì a breve.

In particolar modo, a spaventare la conduttrice sono state le cose che questa presunta maga aveva detto proprio sul figlio Francesco Oppini.

Eleonora Daniele

Alba Parietti: l’inganno di una maga

Eleonora Daniele durante il racconto di un caso di cronaca che prevedeva appunto delle indagini su un santone che ha tratto in inganno diverse persone nel foggiano. A intervenire è stata anche Alba Parietti che nel raccontare la sua esperienza ha dichiarato:

“Tante volte i ho sentito dire ad alcuni che queste cose capitano alle persone, più deboli, che vanno in cerca di maghi… Non ricordo esattamente, ma una ventina di anni fa c’è stato un periodo della mia vita in cui mio figlio in particolare ebbe una serie di disavventure, incidenti, morte di persone care. Una serie di susseguirsi di episodi disgraziati e quindi profondamente toccati”.

Alba Parietti – MeteoWeek

“Mio figlio sarebbe morto”

Come abbiamo avuto modo spiegare precedentemente, Alba Parietti ha avuto modo di raccontare in diverse occasioni questa sua particolare esperienza e che ha riproposto a Storie Italiane.

Leggi anche -> Alba Parietti “crede di essere il mio fidanzato” | Confessione bomba in Rai

Leggi anche -> Alba Parietti retroscena sul figlio Oppini: “Lo feci bocciare a scuola”

Storie Italiane – MeteoWeek

In particolar modo, ecco che la Parietti interpellata da Eleonora Daniele sull’argomento ha raccontato:

“In questo stesso periodo, una mia cara amica, ebbe una meravigliosa idea ovvero quella di consigliarmi senza che io glielo chiedessi, anzi insistette per portami da una signora, una sedicente maga alla quale non ho mai creduto, perché non sono mai andata. Questa signora mi telefonò, e mi disse che doveva parlare di questioni importantissime, e le dissi prima: ‘Guarda che se mi vuoi spillare dei soldi caschi male’. Queta signora informata dei fatti miei, da questa ‘sedicente amica’, quando mi trovai lì cominciò a raccontarmi dei fatti e mi disse una data precisa entro la quale mio figlio sarebbe morto. Inoltre, disse anche che tutte le cose che successero a mio figlio arrivavano da una fattura e maledizione che io avevo. A quel punto mi alzai e me ne andai”.