“Vuole suicidarsi, andate a casa sua”, appello choc del cavaliere di Uomini e Donne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30

Appello terribile, pubblicato su una stories su Istagram, da parte del noto cavaliere di Uomini e Donne. L’uomo ha chiesto aiuto sui social per una persona che voleva compiere un terribile gesto. Ecco cosa è successo.

L’appello di Nicola Mazzitelli

Il cavaliere del trono over di Uomini e Donne, condotto da Maria De Filippi su Canale 5, ha lanciato un terribile appello attraverso i suoi social. In una serie di stories, pubblicate sul suo account Instagram ufficiale, Nicola Mazzitelli, ha raccontato un terribile episodio. Il cavaliere, infatti, ha spiegato ai suoi tantissimi followers di essere stato contattato da una sua fan, che le avrebbe dichiarato di volerla fare finita. Chiaramente, il cavaliere del trono over, ha avvertito tutti – comprese le autorità competenti – affinchè rintracciassero la giovane, prima del terribile gesto.

Ha spiegato Nicola Mazzitelli: “Vi prego aiutatemi. Se c’è qualcuno che mi segue e conosce o è amico di questa persona ci vada a casa. Vi supplico. Ho sentito i carabinieri e bisogna contattare tutti i suoi follower. Magari tra loro c’è qualche parente o amico. Aiutatemi così facciamo in fretta”.

Leggi anche —-> Amici, fuori la maestra di ballo: la De Filippi rivoluziona tutto

La storia di Nicola Mazzitelli

Classe ’81, Nicola Mazzitelli è nato a Cosenza, ed è uno dei protagonisti della nuova edizione, 2020-21, di Uomini e Donne. 

Mazzitelli è un noto imprenditore: a Roma è molto conosciuto, in quanto proprietario della famosissima gelateria La Romana.

Leggi anche —-> Carolyn Smith in un letto di ospedale | La giurata di Ballando guerriera senza sosta

Il passato di Nicola Mazzitelli

Alcune puntata fa, Nicola Mazzittelli, ha raccontato una terribile esperienza vissuta qualche anno fa, che ha scioccato il grande pubblico televisivo. Ha raccontato il cavaliere: “Io ho avuto un incidente grave e mi ha levato dalla vita per cinque anni. Sono stato in ospedale cinque anni e non riuscivo neanche ad allacciarmi le scarpe, volevano anche amputarmi le gambe e tutti i medici mi dicevano che io non sarei più tornato alla vita”.

Nicola Mazzitelli lacerato dal dolore ha continuato il suo racconto spiegando: In quegli anni tutte le persone che avevo vicino mi hanno abbandonato, ho perso aziende e pesavo quasi 30 chili. Sono venuto qua per cercare una persona che mi guardi dentro ma non ci sto riuscendo perché ho un carattere difficile e non mi fido più delle persone”.