La faccia del nuovo male chiamato terrorismo. Ecco chi è Brahim Aoussaoui (VIDEO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:02

Il viso del terrorista tunisino che questa mattina a Nizza ha ucciso tre persone. Il volto dell’orrore.

terrorista nizza

Si chiama Brahim Aoussaoui, è un tunisino di 21 anni. Questa mattina a Nizza ha seminato il terrore all’interno della Cattedrale di Notre-Dame. Ha sgozzato una donna e decapitato il sacrestano. Una terza donna è morta a seguito delle ferite riportate, si era rifugiata in un bar e prima di morire, ha dichiarato: «Dite ai miei figli che li amo».

Samuel Paty

La Francia è assediata dagli attacchi terroristici, negli ultimi anni si è fatto strada un assoluto clima di terrore. È solo di pochi giorni fa l’ultimo atroce gesto rivendicato come atto terroristico, la decapitazione del professore Samuel Paty, che ha stravolto non solo la Francia intera ma tutta l’Europa.


LEGGI ANCHE:


Il terrorista è sbarcato a Lampedusa

L’assalitore è stato ferito dalle forze dell’ordine intervenute sul posto e poi condotto in ospedale, dove avrebbe dichiarato di aver agito da solo. Non risulterebbe segnalato in nessuna lista di sospetti. Nelle ultime ore, a seguito di un tweet del deputato Eric Ciotti, siamo venuti a conoscenza che il terrorista è giunto in Francia passando dall’Italia: tramite uno sbarco a Lampedusa. Dopo il tweet è arrivata anche la conferma, il killer è giunto a Lampedusa il 20 settembre in uno sbarco insieme ad altri migranti.

Il Papa ha condannato il gesto come un “atto selvaggio”. La Francia è ancora in lutto e con lei tutta l’Europa.