La confessione privata di Ambra: “Così mia figlia mi ha salvata…”

Ospite di Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa, l’attrice e conduttrice Ambra Angiolini, in un’intervista, ha parlato del suo libro autobiografico in un’uscita nelle librerie nei prossimi giorni. Un libro delicato, intimo, dove l’ex conduttrice di Non è La Rai, parla di vicenda di cui nessuno era a conoscenza. Ecco cosa ha detto.

Ambra e il suo passato

Nella scorsa puntata di Che Tempo Che Fa, condotto da Fabio Fazio su Rai Tre, l’attrice e conduttrice Ambra Angiolini, in una lunga intervista, ha parlato del suo libro autobiografico in uscita nei prossimi giorni, dal titolo InFame. Sin da giovanissima, grazie alla conduzione di Non è La Rai, Ambra è sempre stata sotto la luce dei riflettori. Amatissima dal grande pubblico, negli anni abbiamo sempre saputo molto della sua vita privata. O quasi. Perchè Ambra, negli studi di Fazio, ha raccontato un periodo davvero molto difficile della sua vita.

Ambra ha rivelato, in passato, di aver dovuto affrontare il mostro della bulimia. Dopo un percorso difficile è riuscita a superare la terribile esperienza, che ora vuole raccontare, affinchè tanti ragazzi, affetti dalla stessa malattia, possano magari trovare la forza per uscirne. Ha spiegato Ambra: “Scrivendo questo libro ho dovuto sfidare quel destino che non è che te lo scegli, ma ti capita. Ma non è un libro triste”.

Leggi anche —-> Caterina Balivo pubblica questa foto, piovono commenti negativi: lei risponde così

Vita privata di Ambra Angiolini

Romana, 43enne, attrice, conduttrice e cantante, Ambra Angiolini è uno dei volti più amati del mondo dello spettacolo. Dal 2014 al 2015 è stata legata al cantante Francesco Renga: i due hanno avuto due bambini, Jolanda e Leonardo.

Dal 2017 ha una bellissima storia d’amore con l’ex allenatore della Juventus Massimiliano Allegri.

Leggi anche —->Gf Vip, scontro di fuoco tra Guenda Goria ed Elisabetta Gregoraci: “Senza umanità”, “Falsa”

Ambra racconta: “Salvata dai miei figli”

Ambra racconta che questa malattia l’ha accompagnata per diverso tempo. Mesi in cui ha lavorato, è stata in famiglia, con amici, ma è riuscita a nascondere tutto, fino a quando non ha chiesto aiuto. Continua nel suo racconto: “Cerco sempre di rimanere un passo indietro alle cose che possono farmi male. Negli anni, con il mestiere, sono riuscita a non farlo vedere ed arrivare alle gente mostrando altro. E quella storia l’ho cominciata a scrivere come se quella persona lì non fossi io”.

A salvare, come lei stessa ha raccontato, i suoi amati figli: “E’ stato un periodo abbastanza lungo della mia vita che si è interrotto quando sono rimasta incinta di Yolanda. Averla in pancia ha dato un nuovo senso alla mia vita. I miei figli sono riusciti dove i miei genitori avevano fallito. Sono riusciti a salvarmi”.