«Il mostro delle femmine»: 8 anni al bidello che molestava le bambine

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:23

Un bidello di 67 anni che ha lavorato in un istituto in zona Aurelio con diverse sedi è stato condannato per molestie.

«Il mostro delle femmine»: 8 anni al bidello che molestava le bambine – meteoweek

Una tragedia che si consuma silenziosa tra i banchi di scuola, ma che oggi ha un colpevole e una condanna. «Il mostro delle femmine», ovvero un bidello di 67 anni che ha lavorato in un istituto in zona Aurelio con diverse sedi dalla scuola dell’infanzia alle medie, è stato condannato a otto anni e mezzo di reclusione con l’accusa di violenza sessuale su dieci alunne tra i quattro e i tredici anni. Su di lui pendevano troppe testimonianze e infatti si trovava agli arresti domiciliari dal 30 gennaio del 2019, quando era stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare dal gip Alessandro Arturi su richiesta del pm Daniela Cento. Le molestie erano avvenute in sedi diverse dello stesso istituto tra maggio e novembre di due anni fa su moltissime bambine inconsapevoli.La sentenza di colpevolezza e la condanna a 8 anni è stata pronunciata dalla quinta sezione collegiale.

Il bidello, senza precedenti penali, era stato trasferito durante l’estate dall’asilo alle medie dopo un episodio allarmante. Una direttrice che a chiusura dell’anno scolastico 2017-2018 aveva visto una bambina correre quasi senza alcun abito addosso verso il bagno andando in direzione opposta al bidello. Sembra scappare. Non c’è alcuna prova di cosa potrebbe essere appena successo, ma l’allerta è altissima e viene disposto l’allontanamento immediato del bidello come provvedimento precauzionale: l’uomo viene così trasferito alla scuola media. La sua pulsione però non si ferma.

Poco dopo arriva la prima denuncia. A far partire l’inchiesta penale, è il racconto di una bambina di cinque anni a una psicologa del Bambino Gesù. Parole che svelano quali approcci inaccettabili ha avuto il bidello con le allieve almeno nell’ultima fase della sua carriera. A spingere la madre della piccola a farla visitare al Bambino Gesù è stato il pianto della figlia, scoppiata in lacrime dopo un innocente abbraccio di un amichetto. Una reazione anomala, che ha convinto la mamma cercare di capire cosa avrebbe potuto portare la figlia quello stato di emotività incontrollabile. Nel corso delle sedute la bimba riferisce che il bidello è chiamato «il mostro delle femmine».

Leggi anche : Calabria, Eugenio Gaudio nuovo commissario. Gino Strada consulente

Il bidello alle medie e i numeri della pedofilia in Italia

Al trasferimento poi alla scuola media a contatto con studentesse tra gli 11 e 13 anni, l’uomo ha continuato a perseguitare le alunne con carezze inappropriate. In questo nuovo posto di lavoro molesta otto ragazze, mentre sono due le bimbe tormentate all’asilo durante la ricreazione. L’uomo di 66 anni dovrà ora scontare la pena prevista per questo genere di crimini.

Leggi anche: Approvata dal Consiglio dei ministri la legge di bilancio 2021

A livello mondiale, il fenomeno della pedofilia e della pedopornografia ha dimensioni impressionanti: in Europa, ogni anno quasi 18 milioni di bambini sono vittime di abuso sessuale. Online, ogni 7 minuti una pagina web mostra immagini di bambini abusati sessualmente; negli Stati Uniti oltre 65.000 minori sono vittime di abusi sessuali, di cui circa il 40% sotto 10 anni di età, mentre il 30% aveva un’età compresa tra gli 11 ed i 17 anni; in India ogni 15 minuti un bambino viene abusato sessualmente. Sono attivi diversi numeri di ascolto ma l’allerta deve essere sempre massima a scuola come a casa.