Si schianta con l’auto per il maltempo: papà di 23 anni muore a Natale

Ancora da fissare i funerali del giovane Niki De Marco. Lascia genitori, nonni, la compagna e due bambini piccoli. Il corpo rimane a disposizione della Procura

niki de marco giovane padre famiglia morto incidente 23 anni

Non sono ancora stati fissati i funerali di Niki De Marco, 23 anni, il giovane padre di famiglia morto in un tragico incidente stradale il giorno di Natale. Stando alle ricostruzioni, l’incidente è avvenuto intorno alle 16.15, quando il giovane ha perso il controllo della sua Fiat Punto a causa della forte grandinata, prima sbandando, poi schiantandosi contro un palo di cemento della rete elettrica e infine cadendo in un fosso a lato della carreggiata.

L’incidente è avvenuto in via Prato Bovino, nei pressi della moschea di Castelnovo di Sotto, in provincia di Reggio Emilia. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Gattatico, i sanitari del 118 e i Vigili del fuoco. Inizialmente, data la gravità dello schianto, era stato allertato anche l’elisoccorso che però non è potuto intervenire per via delle avverse condizioni meteo.

niki de marco giovane padre famiglia morto incidente 23 anni
Niki De Marco, 23 anni

LEGGI ANCHE: Maltempo a Milano, donna travolta da un palo

Una vittima e un ferito

Una volta stabilizzato, il 23enne è stato trasportato in condizioni disperate all’ospedale Santa Maria Nuova, dove però è morto qualche ora più tardi per i gravi traumi riportati. In ospedale è stato trasportato anche il passeggero che era con lui, un amico di 31 anni che ha riportato solo alcune lesioni e non è in pericolo di vita.

LEGGI ANCHE: Padova, foro di proiettile colpisce un’auto in corsa

Niki De Marco abitava nel campo nomadi di Cogruzzo, non lontano dal luogo dell’incidente. Di origine sinti, il giovane lavorava nella raccolta del ferro. Lascia i genitori, nonni, cugini, ma anche la giovane compagna e i loro due figli, il più giovane dei quali nato l’estate scorsa. I famigliari sono ora in attesa del nulla osta per il rilascio della salma da parte della Procura, che sull’episodio ha aperto un fascicolo. Ancora da fissare, dunque, la data dei funerali.