L’Eredità, Massimo Cannoletta sbotta e risponde alla accuse: “La cosa che mi fa arrabbiare…”

Massimo Cannoletta, ex campione del programma L’Eredità, condotto da Flavio Insinna su Rai Uno, ospite di Alberto Matano negli studi de La Vita in diretta, ha parlato della sua esperienza televisiva. Ma ha anche voluto mandare un messaggio chiaro ai quanti stanno in questi giorni mettendo in dubbio le sue reali capacità e la trasparenza della trasmissione. Ecco cosa ha detto.

Le parole di Massimo Cannoletta

Uno sfogo duro quello dell’ex campione de L’Eredità, condotto da Flavio Insinna su Rai Uno, Massimo Cannoletta. Il divulgatore storico-artistico leccese, ospite di Alberto Matano negli studi di Saxa Rubra de La Vita in diretta, ha voluto rispondere alle accuse, piovute negli ultimi giorni, circa una poca trasparenza della trasmissione. Secondo alcuni, infatti, la produzione del programma avrebbe fatto di tutto per mantenere in gioco Cannoletta – diventato famosissimo come campione – favorendolo in diversi modi. Accuse che, l’ex campione, ha rispedito al mittente.

Ha spiegato Massimo Cannoletta, restato in vetta a L’Eredità per oltre 52 giorni: “Posso non piacere oppure posso risultare antipatico, tuttavia l’unica cosa che mi fa davvero arrabbiare è se qualcuno dubita della trasparenza del programma: nessuno mi ha mai passato le risposte. La squadra de L’Eredità è stata impeccabile”. Cannoletta è uscito dal programma tra qualche polemica: il divulgatore, infatti, ha preso di proposito: “Per far vincere altri concorrenti”, aveva commentato, in favore di altri colleghi a suo dire più meritevoli.

Leggi anche —-> Arisa retroscena sulla sua malattia: che cosa è la tricotillomania

Cannoletta è un vera e propria star

Durante i giorni in cui è stato campione, Cannoletta ha conquistato il grande pubblico televisivo, oltre per la sua intelligenza e culturale, anche per la sua simpatia e semplicità. Ed è diventato in breve tempo una vera e propria star. Ha scherzato Cannoletta durante l’intervista con Alberto Matano: “Non mi fermano per strada perché porto la mascherina, che mi copre anche il naso”. Ed ha poi rivelato: “Sui social il calore è tanto”.

Massimo Cannoletta, che nella vita è un divulgatore storico-artistico, ha voluto anche difendere la sua categoria che, in questo anno di Covid, ha subito devastanti danni. Ha spiegato Cannoletta: “Tanta gente come me non lavora, ma vogliamo innanzitutto tornare a vivere”.

Leggi anche —-> Miss Italia 1993, la ricordate? Come è diventata e cosa fa adesso – FOTO

La vincita finale

Massimo Cannoletta, in 51 giorni, pur non vincendo mai la manche finale, ha messo da parte in un grande bottino che, alla fine dei giochi, è risultato essere la cifra di 280mila euro. Una cifra altissima che ha permesso al divulgatore storico-artistico di lasciare in tutta tranquillità il programma condotto da Flavio Insinna.

Ha spiegato Cannoletta: “Voglio continuare a fare quello che facevo prima: divulgazione sui miei canali social, Twitter e Instagram. Posso dedicare una parte di quella somma a un progetto più strutturato e poi ho anche un nuovo bacino di utenti che si è molto allargato grazie alla visibilità che mi ha dato il gioco di Rai1″. E ancora: “So che cosa farò con quei 280mila euro. Il mio paradiso? E’ nel mezzo dell’Oceano”.