Ubriaco pianta la tenda a Venezia per visitare la città

Un tedesco ubriaco pianta una tenda a Venezia per girare per la città e visitarla, nonostante il Covid.

tenda a Venezia

LEGGI ANCHE: Consigliera mostra il lato B in pubblico: “Un esperimento sociale”

Nonostante le restrizioni dovute alla pandemia del coronavirus e l’assenza di turismo a Venezia, c’è chi decide di visitarla. Il viaggiatore decide un modo alternativo di visitare la bellezza di Venezia. L’uomo era giunto da Monaco due giorni fa. Ha scelto di campeggiare in pieno centro storico a Venezia piantando la propria tenda ai Giardini di Castello, a due passi dalla Biennale. Il 35enne tedesco è stato sanzionato dalla polizia locale e allontanato con daspo. Prima di essere preso dalle forze dell’ordine il campeggiatore abusivo si era avviato verso piazza San Marco, dopo aver sistemato la sua tenda. Ieri pomeriggio la polizia è intervenuta mentre perlustrava i giardini e ha trovato la tenda, poi ha intercettato il tedesco in evidente stato di ebrezza verso San Marco, nelle calli adiacenti alla Torre dell’Orologio.

LEGGI ANCHE: Record Alitalia: è la compagnia aerea più puntuale in Europa nel 2020

L’uomo, giunto in treno da Monaco, è stato sanzionato sia per il campeggio abusivo che per lo stato di ubriachezza. Infine, è stato raggiunto da un provvedimento di daspo dal centro storico di Venezia per 48 ore. Il trasgressore dovrà pagare una sanzione di 400 euro.