L’Eredità, Massimo Cannoletta: “Non ho ancora visto i 280mila euro vinti”

Massimo Cannoletta, recentemente diventato una celebrità per il record stabilito a L’Eredità, durante un’intervista ha fatto un’affermazione che ha suscitato non poco imbarazzo.

 

Massimo Cannoletta è l’uomo dei record. Il concorrente del pre serale di Rai 1 è riuscito a portarsi a casa il titolo di campione per ben 51 volte, diventando una vera e propria celebrità. Inoltre, grazie alla sua rinomata strategia di gioco, ha anche conquistato un totale di 280 mila euro.

 

 

Chi è Massimo Cannoletta

Massimo, 46 anni, nato a Lecce, dopo aver concluso il liceo ha conseguito una laurea in Scienze Politiche. Nella vita fa il conferenziere e il divulgatore in campo storico- artistico, per questo motivo spesso si trova in giro per il mondo. Un’altra grande passione sono i viaggi, infatti l’uomo ha completato per ben 2 volte il giro del mondo in una nave da crociera. Il suo grande amore per la scoperta e la curiosità lo hanno portato ad imparare 4 lingue, a cui ne vorrebbe aggiungere una quinta, la LIS. Se non viaggia fisicamente, Massimo lo fa attraverso i libri, infatti si è definito un accumulatore seriale di opere oltre che di riviste di storia.

LEGGI ANCHE—->L’Eredità, Massimo Cannoletta sbotta e risponde alla accuse: “La cosa che mi fa arrabbiare…”

 

L’affermazione imbarazzante fatta durante l’intervista

Massimo, in una recente intervista a Oggi è un altro giorno, ha parlato di se stesso mostrando al pubblico lati non emersi durante L’Eredità. Alla domanda di Serena Bortone, conduttrice del programma, su come ci si senta con 280 mila euro in tasca, l’uomo ha dato una risposta che ha gelato il pubblico. Infatti il campione 46enne ha affermato: “Non ho ancora visto i 280mila euro vinti”. Inoltre Massimo ne ha anche approfittato per togliersi qualche sassolino dalla scarpa aggiungendo: “Ho ricevuto dei messaggi da persone alle quali, prima dell’Eredità, avevo scritto per collaborare anche a titolo gratuito per il mio gusto di divulgare. Non mi hanno neanche degnato di un saluto mentre ora le stesse persone sono quelle che stanno bussando alla mia porta”, riferendosi a coloro che prima della popolarità raggiunta non prendevano in considerazione le sue proposte e i suoi progetti.

LEGGI ANCHE—->L’Eredità e Flavio Insinna massacrati sul web: ecco la tremenda gaffe

I podcast realizzati da Massimo

Massimo, come abbiamo avuto modo di intuire, è un uomo molto attivo. Infatti ha anche lanciato una serie di podcast dal nome Massimo 20, in cui affronta e approfondisce una delle sue materie preferite: la storia. I contenuti non durano più di venti minuti, da qui il titolo della serie, sfruttando anche il gioco di parole con il suo nome di nascita.