Madre e figlio trovati morti in casa. Scomparsi prima di Natale

Trovati morti in casa madre e figlio. I testimoni li avevano visti l’ultima volta il giorno della vigilia di Natale.

Un’altra tragedia legata all’indifferenza e alla solitudine. Dopo la scoperta dei cadaveri di moglie e marito alla Cecchignola, trovati morti in casa dopo due settimane, ieri è toccato a madre e figlio. I due secondo i testimoni avevano visto le due vittime per l’ultima volta il giorno della vigilia di Natale. Il ritrovamento è avvenuto ieri mattina in un appartamento di via Olevano Romano 241, nel quartiere di Torpignattara.

Sono stati i vicini che, sentendo un odore nauseabondo uscire dalla porta d’ingresso, hanno dato l’allarme alla polizia e ai vigili del fuoco. I testimoni non vedevano i due dal giorno della vigilia di Natale. La scena che si è presentata ai poliziotti del commissariato è stata straziante. I corpi in avanzato stato di decomposizione, della novantaquattrenne Miranda Colonna e di Marco Colonna di 68 anni giacevano in due stanze- Uno era steso sul letto e l’altra sul pavimento del salone. Entrambi indossavano il pigiama ed avevamo problemi di salute.
La polizia scientifica non ha trovato segni di scasso o di effrazione sulla porta d’ingresso e nemmeno tracce di sangue che potevano far supporre ad una morte violenta. Anche secondo il medico legale madre e figlio sarebbero morti per cause naturali proprio per le patologie pregresse di cui soffrivano.

Un altro testimone, inquilino del complesso di palazzoni della stessa via afferma:«Non li vedevamo dal periodo delle feste di Natale facevano una vita molto ritirata e non avevano molti rapporti con il vicinato, ma avevano qualcuno che di tanto in tanto andava a trovarli».

LEGGI ANCHE: Incidente drammatico: perde il piede in una tranciatrice, grave un 28enne

trovati morti in casa

LEGGI ANCHE: Si ferma per fare pipì in autostrada: 74enne travolto dalla sua auto in folle

Le due salme sono state messe a disposizione del medico necroscopo ma non è stata disposta l’autopsia. Nello stesso stabile nel 2013 un uomo di 87 anni uccise la moglie di 74 colpendola con un blocca pedali per automobile e poi si suicidò buttandosi dal balcone di casa.