Massimo Ghini: “Mio figlio è stato portato di corsa in ospedale dove gli è stata diagnosticata una…”

Massimo Ghini, noto attore e regista teatrale, ha raccontato in una recente intervista il brutto periodo che sta passando a causa delle condizioni di salute del figlio 25enne.

 

 

Massimo Ghini, tra i volti più noti del cinema italiano e non solo, in una delle ultime interviste rilasciate all’AdnKronos, h raccontato dell’odissea che lui e la sua famiglia stanno attraversando a seguito della positività del figlio alla Covid-19.

La preoccupazione di Massimo Ghini per il figlio 25enne

L’uomo ha raccontato l’intera vicenda, facendo anche riferimento alle tanto chiacchierate mutazioni del virus. L’attore ha affermato che il figlio appena 25enne ha contratto la Covid-19 a seguito di un assembramento. Infatti lui e is uoi amici, come molti altri giovani in tutta Italia, hanno deciso di organizzare una serata in una casa privata. L’intero gruppo, per una questione di cautela e sicurezza, ha anche effettuato il tampone rapido. Ma non sembra essere bastato, infatti il figlio di Ghini è risultato positivo.

Massimo prosegue nel racconto dicendo che inizialmente nonostante la positività sembrava stare bene, poi la situazione è peggiorata: Mio figlio è stato portato di corsa in ospedale dove gli è stata diagnosticata una polmonite bilaterale.” Dopo una grande preoccupazione iniziale, racconta l’attore, la situazione è migliorata e adesso il ragazzo sta decisamente meglio. Attualmente si trova in un Covid-hotel dove sta continuando la sua quarantena.

LEGGI ANCHE—>Vivi e Lascia Vivere, avete mai visto la moglie di Massimo Ghini? Bellissima

Il parere dell’attore sulle varianti del virus

Nel corso dell’intervista Ghini si è anche espresso sulle varianti del virus e su come i rischi di salute non siano esclusivamente delle persone in età avanzata, affermando: “Il virus ora non colpisce solo gli anziani ma anche i giovani ed è diventato molto più pericoloso. In una situazione del genere che trovo allucinante penso che la politica si debba occupare prima di tutto di questa emergenza nazionale”.

LEGGI ANCHE—->Massimo Ghini chi è | carriera | vita privata dell’attore

La preoccupazione di Ghini per la figlia

Per Ghini e la sua famiglia non è la prima volta che la pandemia provoca una preoccupazione così vicina. Infatti a marzo 2020 quando tutto è esploso, la figlia dell’attore si trovava a Londra, dove frequenta l’università. Stando a quanto raccontato da Massimo, hanno avuto parecchie difficoltà nel far rientrare la giovane che a causa dei provvedimenti presi dai governi per impedire il contagio rischiava di essere bloccata in Inghilterra. Per fortuna anche in questo caso tutto è andato per il meglio e la figlia di Ghini è potuta tornare dalla famiglia.