Un Brunello di Montalcino per Pasqua. Ecco il vino da bere nel 2021.

La Pasqua di questo 2021 sarà certamente una festa alternativa, così come alternativo potrebbe essere il menù dedicato, curioso, di carattere ma elegante, come un buon calice di vino Brunello di Montalcino Biondi-Santi. 

vino rosso brunello di montalcino pasqua
Foto di Vinotecarium da Pixabay

Un Brunello di Montalcino protagonista della tavola di Pasqua? Perché no, anche e soprattutto se l’annata è quella del 2015. Prodotto da una selezione di Sangiovese Grosso, il Brunello di Montalcino 2015 della storica azienda vinicola toscana Biondi-Santi è invecchiato 36 mesi in botti di rovere di Slavonia, poi è stato sottoposto ad affinamento in bottiglia per il pieno raggiungimento della classica espressione di questo vino così unico. Questo lento e meticoloso processo rende questo Brunello il cavallo di battaglia che la cantina propone quest’anno come abbinamento alternativo al pranzo di Pasqua.

Che vino scegliere a Pasqua 2021?

“Ideale è il suo abbinamento a un menu di Pasqua – suggerisce Federico Radi, direttore tecnico Biondi-Santi – dai buoni e genuini sapori nostrani della cucina tradizionale, tuttavia questo vino sembra nato per essere esaltato dai più diversi accostamenti culinari. Sorprende la sua versatilità nell’abbinamento con piatti a base di pesce. Baccalà con ceci, olive e pomodorini confit, condito con miele al peperoncino e accompagnato da riso jasmine con radicchio arrostito rappresenta una proposta di accostamento culinario capace di esaltare la spiccata personalità gastronomica del Brunello di Montalcino 2015 contraddistinta dalla freschezza persistente e dalla sapidità nel finale”.

Ma cosa rende unico il Brunello di Montalcino 2015?

“Considero questa un’annata – dichiara sempre Federico Radi – fondamentale per Biondi-Santi. Una stagione di crescita quasi perfetta, con tanto sole e poca pioggia al momento giusto, ha fatto emergere un lato unico e generoso del nostro Sangiovese, pur mantenendo la vivacità della firma per la quale siamo noti. Uno di quei rari vini che mostrano solarità ed eleganza allo stesso tempo. Capace di mostrare nel tempo la sua vera grandezza, sorprende già ora per piacevolezza e prontezza date dal perfetto equilibrio tra struttura, frutto croccante ed elegante freschezza”.

LEGGI ANCHE >>> Vino spumante, avete mai provato ad aprire la bottiglia con una sciabolata?