I soliti ignoti, Amadeus non crede ai suoi occhi: “Mai successa cosa simile”. Imbarazzo in studio

I Solti Ignoti è uno dei game show più apprezzati dal pubblico del piccolo schermo, ma in una delle ultime puntata è stato commesso un errore che ha provocato l’imbarazzo dei presenti in studio.

 

 

I Soliti Ignoti è uno degli show di maggiore successo. In onda dal giugno del 2007, il programma ha fin da subito conquistato i telespettatori portandoli, nel corso delle varie stagioni, a diventare dei veri e propri fan. A contribuire agli ottimi risultati registrati anche il grado di coinvolgimento del gioco, che permette al pubblico da casa di provare a indovinare chi siano gli ignoti.

 

 

La gaffe a I Soliti Ignoti

Nonostante si tratti di un programma ormai rodato, trasmesso tra 14 anni e con 10 stagioni alle spalle, anche se raramente non mancano le gaffe. E’ questo il caso di una delle ultime puntate in cui è stato commesso un errore che ha suscitato l’imbarazzo dei presenti in studio. In particolare durante l’episodio con Monica Leofreddi, concorrente vip, giunti nella fase finale del gioco in cui l’obiettivo è quello di indovinare il parente misterioso di uno degli ignoti, c’è stato un momento di confusione. Infatti l’ignota in questione, Silvia 54 anni, ha scambiato il figlio per un altro dei presenti.

 

Amadeus in difficoltà

Alla fatidica domanda di Amadeus: “È lei la mamma dell’ignoto numero 8?” la donna ha prontamente replicato: “Sì, sono io”. La risposta ha subito suscitato imbarazzo nel conduttore che ha pensato di aver sbagliato, ma dopo essersi rivolto al notaio in studio ha affermato: “Ma no è il 7!” per poi aggiungere: “Manco lei riconosce suo figlio talmente non si somigliano!”. L’ignota avendo compreso la gaffe commessa si è subito scusata dicendo: “Pensavo che lei era il 7“. 

LEGGI ANCHE—>Alessandro Tersigni ai Soliti Ignoti, gesto choc: “Cosa ha fatto?”

La delusione di Monica Leoffredi

Niente da fare quindi per Monica Leoffredi, che inizialmente alla risposta della donna aveva esultato convinta di aver vinto il montepremi da devolvere in beneficenza. L’incomprensione provocata dall’errore ha scatenato dei momenti di panico all’interno dello studio che per fortuna sono rientrati in maniera tempestiva.