Irritazione da mascherina: come prevenirla e curarla

L’uso prolungato delle mascherine può causare alcuni disagi alla pelle, specialmente tra chi deve indossarle per molto tempo. Ecco alcuni consigli per prevenire possibili irritazioni.

irritazione da mascherina-meteoweek.com

Ormai da tempo combattiamo il Covid-19 con l’uso delle mascherine protettive. Chi però deve indossarle a lungo per lavoro o necessità può avere dei disagi come comparsa di rossori, punti neri, prurito, oppure brufoli. Si parla di maskne, di acne da mascherina.

Acne da mascherina: quali le cause

A causare la reazione sono diversi fattori, per esempio lo sfregamento, senza contare che il respiro crea un ambiente umido che favorisce i batteri. Poi c’è il calore che fa aumentare la produzione di sebo e sudore che si accumulano e causano brufoli e punti neri. Sulle zone di guance, mento, contorno labbra, naso e dietro le orecchie possono verificarsi rossosi. Che cosa si può fare allora per evitare che il viso diventi un campo da battaglia? Ecco alcuni consigli per la cura e la prevenzione.

Leggi anche:—> Mani screpolate per il gel igienizzante: 5 validi rimedi

Cosa fare per impedire i disagi alla pelle: i suggerimenti

acne mascherina-meteoweek.com

Il primo è la corretta detersione quotidiana, bisogna detergere il viso con acqua tiepida e con un prodotto delicato non aggressivo prima e dopo aver indossato la mascherina. Il lavaggio inoltre deve essere a sua volta delicato per non irritare ancora di più la pelle.

Usare una crema protettiva come barriera e lenitivo. Questa deve riparare, ma anche proteggere. Sono consigliate creme a base di burro di karitè, con ceramidi e acido ialuronico. Vanno bene anche quelle con estratti di camomilla per diminuire i rossori. Usate creme con aloe vera per lo stesso motivo. Applicatele 15 minuti prima di mettere la mascherina in modo da far assorbire bene il tutto.

Utilizzare sempre una mascherina nuova, il consiglio è valido sia che si tratti di una in tessuto, che dunque va lavata tutti i giorni sia che si tratti della classica chirurgica. Saranno infatti sporche e piene di batteri a fine giornata. Se possibile usate una mascherina in cotone o seta con spazio per cambiare il filtro giornalierio. Fate, se riuscite, una pausa di 15 minuti  in sicurezza, lontani dagli altri, ogni 4 ore.

Inoltre si consiglia di evitare di usare il fondotinta, riducete il trucco davvero al minimo, eliminate il correttore, altrimenti comprate cosmetici minerali.

C’è poi l’opzione applicazioni a base di timo, un’erba con caratteristiche antisettiche e antinfiammatorie. Fate bollire l’acqua e poi aggiugete il timo. Immergete il batuffolo e poi applicatelo sulla zona già irrritata.

Leggi anche:—> Profumare la casa in modo naturale: 5 consigli infallibili

Infine potete anche preparare una maschera a base di argilla o miele con il tea tree oil. Aggiungete al miele o all’argilla bentonitica di calcio un paio di gocce di tea tree oil. Massaggiate sulla pelle e lasciatelo in azione dai 5 agli 8 minuti.