Covid, Rt nazionale risale a 0,89: il monitoraggio dell’Iss

L’indice Rt relativo alla diffusione del Covid-19 in Italia è a 0,89, ancora in crescita rispetto alla scorsa settimana. I dati relativi all’incidenza e al tasso di occupazione delle terapie intensive, tuttavia, non destano per il momento grande preoccupazione. Lo si evince dagli ultimi dati del monitoraggio dell’Iss.

covid rt iss
La situazione nei reparti di terapia intensiva in Italia è sotto controllo – meteoweek.com

I dati del monitoraggio settimanale dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19 in Italia sono al vaglio degli esperti in cabina di regina. In base ad essi il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore di Sanità delineeranno la nuova mappa a colori del Paese. Quest’ultimo sembrerebbe essere destinato a restare tinto di giallo, con qualche zona arancione. Per la seconda settimana consecutiva, infatti, non c’è alcuna regione a rischio alto. Un motivo per il quale anche la Val d’Aosta, unica rimasta rossa, potrebbe allentare lievemente le misure di restrizione.

LEGGI ANCHE -> Giappone estende lo stato di emergenza: allerta per le Olimpiadi

L’indice Rt ancora in crescita

L’unico aspetto negativo che gli esperti stanno analizzando riguarda l’indice Rt. Esso si attesta, a livello nazionale, a 0,89. È ancora al di sotto della soglia di allerta, fissata ad 1, sebbene sia in crescita. La scorsa settimana era infatti a 0,85. In lieve calo, invece, il livello di incidenza: 127 casi ogni 100mila abitanti, rispetto al valore di 146 registrato nel precedente monitoraggio del Ministero della Salute – Iss. Infine, migliora in media anche il livello di stress delle strutture sanitarie. È sceso infatti da 8 a 5 il numero di regioni che registrano un tasso di occupazione in terapia intensiva e/o aree mediche al di sopra della soglia critica.

LEGGI ANCHE -> Federica, morta nel sonno insieme al suo bimbo: era incinta di otto mesi

A breve, tramite la nuova ordinanza del Ministro della Salute Roberto Speranza, si avranno notizie ufficiali in merito alle rinnovate classificazioni per colori delle regioni d’Italia. La mappa entrerà in vigore a partire da lunedì 10 maggio.