Il virologo Pregliasco a Meteoweek: “Necessaria prudenza, ma ne stiamo uscendo” [VIDEO]

L’intervista al virologo dell’Università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco: dai vaccini alle aperture, il punto della situazione.

Il virologo Fabrizio Pregliasco

E’ soddisfatto dell’andamento della campagna vaccinale il virologo Fabrizio Pregliasco, intervistato stamane dai microfoni di Meteoweek: “La situazione è sicuramente più che buona. Di fatto stiamo godendo ancora degli effetti di quella pesante situazione di restrizioni, di lockdown che ci stanno lasciando via via da aprile, con una continuo calo nel numero di casi, sicuramente legato alla condizione di minor numero di contatti.”

LEGGI ANCHE: Processo Ilva, parla uno degli avvocati delle parti civili [VIDEO]

Il virologo dell’Università degli Studi di Milano però sa anche che con le riaperture è possibile un rialzo dei contagi, complice la maggior mobilità delle persone e l’arrivo della stagione estiva. Ci tiene però a precisare che tale rialzo non corrisponderà per forza a un’ondata come quelle conosciute nel recente passato.

“Nel prossimo futuro, stante le necessarie volute aperture, potrebbe determinare un rialzo; non dico un’altra andata, ma un colpo di coda del virus” – dichiara Pregliasco a Meteoweek – “L’elemento importante è che il dato della vaccinazione che sta andando avanti più che bene ci sta dando dei buoni risultati rispetto alla riduzione consistente, che credo verrà riconfermata via via che i dati di vaccinazione cresceranno, riguardo ai casi più complessi. Dovesse esserci questo  rialzo, non ci sarà un proporzionale incremento dei casi gravi perché davvero la campagna vaccinale sta procedendo, la disponibilità di vaccini finalmente ora c’è,  la scelta organizzativa dei cosiddetti Hub (quindi di questi grossi centri vaccinali ) per fare un lavoro di catena di montaggio ha creato dei numeri di soggetti vaccinati. Ora la sfida è cercare non dico casa per casa ma quasi soprattutto quella quota di persone che ancora non si sono vaccinati  pur essendo soggetti a rischio quindi un po’ avanti con l’età”.

LEGGI ANCHE: Sondaggi, Fratelli d’Italia cresce ancora e arriva a due punti dalla Lega

La fiducia del virologo circa l’andamento delle somministrazioni di vaccino però non deve far pensare ad una sua benedizione verso il “libera tutti” estivo: “A mio avviso è necessario procedere step by step. E’ possibile che ci possano essere anche delle anticipazioni nelle aperture, ma una certa prudenza ritengo sia necessaria”. Sui giovani poi, veri protagonisti della prossima stagione, Pregliasco reputa che in questo momento ogni occasione per vaccinare sia da cogliere e quindi i titoli letti in questi giorni circa vaccinazioni in discoteca e nei luoghi di aggregazione giovanile non sono forzature, ma anzi auspicabili per garantire quella copertura della popolazione che è poi il grande obiettivo della campagna vaccinale.