Covid, in Israele aumentano i contagi. Si valutano nuove restrizioni

In Israele tornano ad aumentare i casi di positività al Covid-19 a causa della variante Delta. Oggi riunione per valutare nuove restrizioni e la possibilità di somministrare una terza dose di vaccino. 

Le autorità israeliane sono preoccupate per l’aumento dei contagi da Covid-19 che si stanno registrando negli ultimi giorni in Israele. Oggi, sono stati confermati 343 nuovi casi di positività. Si tratta del numero più altro registrato negli ultimi tre mesi.

Aumento dei contagi

Il motivo di tale aumento, stando a quanto riportano le autorità, è legato alla rapida diffusione della variante Delta. La responsabilità del 90%dei nuovi contagi è infatti attribuita proprio a quest’ultima. Tre settimane fa, i positivi alla variante Delta erano il 60%.

LEGGI ANCHE: Falso profilo Facebook per accusare di aggressione il marito. Denunciata

Data la situazione, oggi il Premier Naftali Bennett e il Ministro della Sanità Nitzan Horoitz si incontreranno per discutere dei nuovi contagi e di come gestire questo nuovo picco. Sarà valutata anche la possibilità di introdurre nuovamente delle restrizioni proprio per frenare la diffusione della variante Delta. Non si esclude, inoltre, la somministrazione della terza dose di vaccino a quelle persone che fanno parte dei gruppi a rischio per rafforzare ulteriormente il sistema immunitario e rallentare la diffusione del virus. Da inizio pandemia, Israele ha registrato 843.123 contagi con 6.428 morti.