Caduta Libera, che fine ha fatto il campioncino Nicolò Scalfi? Eccolo oggi irriconoscibile

Sono tanti i programmi di intrattenimento in onda sulle nostre emittenti. Uno dei più famosi è sicuramente Caduta libera, il game show trasmesso nella fascia preserale – prima del tg – condotto da Gerry Scotti. La trasmissione prende spunto da un format israeliano, ma in Italia la prima puntata è stata mandata in onda esattamente il 4 maggio 2015. Le regole del gioco sono molto semplici. In studio vi sono undici concorrenti, di cui un campione (posizionato al centro) e dieci sfidanti.

Il conduttore ha il compito di porre delle domande di cultura generale e, il campione, di volta in volta, dovrà scegliere contro quale concorrente giocare. La scelta del campione dovrà essere fatta alternando ogni volta un uomo e una donna. Il campione in carica ha tre “vite”, proprio come nei videogiochi, e quando non conosce la risposta a una domanda, ha la possibilità di passare il testimone a uno degli altri dieci concorrenti.

Lo sfidante scelto ha trenta secondi per dare la risposta esatta; se sbaglia o se lascia scadere il tempo senza rispondere, la botola sotto i suoi piedi si aprirà, facendo così scivolare in caduta libera, appunto, il concorrente. Ci sono, tuttavia, alcune caratteristiche richieste ai concorrenti per partecipare al programma, proprio per evitare spiacevoli inconvenienti. I partecipanti, infatti, devono avere un’età compresa tra i 18 e i 55 anni; non devono pesare più di 100 kg; non devono essere alti più di 2 m; devono partecipare alla puntata con un abbigliamento consono (no scarpe con i tacchi, per esempio) e non devono soffrire (o aver sofferto in passato) di problemi cardiaci. Nelle varie edizioni trasmesse si sono avvicendati molti campioni, quello di cui, oggi, voglio svelarvi alcune curiosità, è Nicolò Scalfi il quale, allora appena ventenne, nell’edizione del 2018 si aggiudicò uno dei montepremi più alti mai vinti nella trasmissione.

 

Leggi anche—>Carlo Conti clamorosa gaffe per il conduttore: cosa è accaduto

Leggi anche—>Il Volo, avete mai visto l’ex fidanzata di Pietro Barone? Ecco chi è la bellissima figlia di Massimiliano Allegri

Cosa fa oggi Nicolò Scalfi?

Il giovane Nicolò, campione di Caduta libera nel 2018, ha vinto ben 760.000 euro in gettoni d’oro. Come avrà deciso di investirli? Il ragazzo, in un’intervista concessa a Tv Sorrisi e Canzoni, ha dichiarato quanto segue: “Sono andato in vacanza a Barcellona con i miei amici. Poi ho regalato a mamma una nuova cucina. E a lungo termine li ho investiti per pagarmi gli studi”. Il giovane campione, infatti, nel periodo in cui ha partecipato al programma viveva a Milano, e frequentava la facoltà di design del prodotto industriale. Oggi, ha cambiato totalmente strada: è tornato a Brescia, sua città d’origine, dove vive insieme al papà e studia lettere moderne, con il sogno di diventare un giornalista sportivo.

 

Oltre allo sport, Nicolò rivela di avere un’altra grande passione: scrivere testi di canzoni. L’anno scorso è stato pubblicato il suo primo singolo: La fine del mondo; quest’anno, a fine luglio, ne sarà pubblicato un altro, ma questa volta il ragazzo ha deciso di utilizzare uno pseudonimo per farsi identificare in qualità di cantante. Donmelo21 sarà il nome con il quale Nicolò ha inciso il suo secondo brano. Come tutti i giovanissimi, anche Nicolò è indeciso su cosa fare da grande, ma come è giusto che sia, vuole cogliere ogni possibilità che il futuro gli riservi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nicolò Scalfi (@donmelo21)