Danimarca, primo Paese UE ad abolire le restrizioni

La Danimarca è il primo Paese dell’Unione Europea ad abolire le restrizioni per il Covid. Si dicono pronti a tornare allo stato d’emergenza se i contagi aumentassero.

La Danimarca è il primo Paese dell’Unione Europea ad abrogare tutte le restrizioni anti-Covid e a tornare alla vita normale. Non serviranno più mascherine, né certificati, né Green Pass. Se può farlo è a causa dell’efficacissima politica di vaccinazione, tamponi a tappeto, prevenzione e disciplina collettiva.

Danimarca pronta alla ripartenza, ma non abbassa la guardia

La Svezia seguirà l’esempio della Danimarca a fine mese, ma senza lo stesso senso di sicurezza, in quanto il numero di contagi e morti non è sceso così tanto. Il governo della premier Mette Frederiksen ha giocato bene contro il Covid-19: “Siamo all’avanguardia in Danimarca a livello mondiale“, ha dichiarato uno dei responsabili della lotta alla pandemia, Ulrik Orum Petersen.

Leggi anche -> M5S, Conte: “Non ci sono le condizioni per appoggiare il Pd a Torino”

Il 75 per cento della popolazione residente e il 95 per cento degli over 65 sono stati vaccinati. Ulrik Orum Petersen ha cominciato a festeggiare organizzando concerti in pubblico senza distanziamento e mascherina prima per 15 mila persone, poi per oltre 50 mila. I casi nuovi quotidiani sono 500 e il tasso di contagio dello 0,7 per cento.

Leggi anche -> Terence Hill, avete mai visto suo figlio Jess? Sono due gocce d’acqua

La Danimarca torna alla libertà come prima del Covid, con dati sicuri in mano, ma non abbassa la guardia. Un ritorno a misure restrittive più dure non è escluso: “Tutto può tornare al massimo rigore in ogni istante”, ha ricordato Catherine Walwood del servizio di emergenza. Consenso e disciplina sono il segreto del successo danese.