Allarme aumento contagi: in Olanda torna il distanziamento obbligatorio

In Olanda torna in vigore il distanziamento sociale di 1,5 metri (abolito lo scorso settembre) a fronte del drastico aumento dei contagi da Covid19 dell’ultimo periodo. Multa di 95 euro a chi non rispetterà il regolamento, così annuncia il Ministero della Giustizia olandese.

Torna il distanziamento in Olanda -Meteoweek-

Il bollettino 

I dati dei contagi, rilevati negli ultimi sette giorni, non sono affatto incoraggianti per i cittadini olandesi. Su un campione di 100 mila abitanti, 880 risultano positivi. Rispetto ai sette giorni precedenti, infatti, è stato registrato un aumento del 40%, pari a circa 154 mila contagi in più. Con questi rapporti il livello di crescita del virus è il più alto di sempre. I numeri tornano a far paura, gli ospedali sono in affanno e le sale operatorie sono costrette alla cancellazione di molti interventi per far fronte a questa nuova ondata di emergenza. Salgono dunque a 2.540 i pazienti ricoverati per Covid, dei quali 488 necessitano della terapia intensiva.

Torna il distanziamento in Olanda -Meteoweek-

LEGGI ANCHE> Mascherine all’aperto: obbligo in tutta Italia, anche in zona bianca. La richiesta delle Regioni

A inizio novembre era già entrato in vigore un semi-lockdown che impone la chiusura degli esercizi commerciali alle 18 e dei ristoranti, locali e supermercati alle 20. Il distanziamento di 1,5 metri non sarà obbligatorio nei luoghi pubblici che richiedono il green pass per accedervi (parrucchieri, ristoranti, cinema, stadi etc.). Resta d’obbligo l’uso della mascherina al chiuso.