David Sassoli, il ricordo dal giornalismo alla politica: “Ci lascia un uomo buono”

Ascolta l'audio-articolo

I messaggi di cordoglio per la morte di David Sassoli rimandano l’immagine e la storia del presidente del Parlamento Europeo, morto questa notte.

David Sassoli
David Sassoli

“Sono profondamente rattristata dalla morte di un grande europeo e italiano. David Sassoli è stato un giornalista appassionato, uno straordinario Presidente del Parlamento europeo e soprattutto un caro amico. I miei pensieri vanno alla sua famiglia. Riposa in pace, caro David”: sono le parole con cui Ursula Von der Leyen, la presidente della Commissione Europea, ha voluto ricordare David Sassoli a poche ore dalla sua morte. E’ stata una delle prime, la Von der Layen, a voler dedicare un ricordo al politico e giornalista Sassoli.

Leggi anche: Covid, governatore Puglia:«In pandemia nessuno può essere obbligato al rischio di contagiarsi»

Una figura capace di mettere d’accordo tutti per la grande capacità di ascolto e mediazione: “Un professionista e un politico entusiasta, che ha portato sempre in primo piano i valori dell’Unione europea e della partecipazione delle nuove generazioni alle istituzioni comunitarie” lo ricorda il ministro delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini: “Sempre disponibile al confronto con la società civile, ha offerto un contributo importante per valorizzare il dibattito su temi cruciali dell’attualità politica, economica, sociale e ambientale. Ci uniamo al dolore della famiglia per questa terribile perdita, che lascia in tutti noi un grande vuoto”.

“Una vita dedicata al giornalismo e alla politica, all’insegna dell’altruismo e della gentilezza. Ci uniamo al dolore della sua famiglia e della comunità politica nella quale si è formato ed è cresciuto lasciando il segno al vertice delle Istituzioni europee” ha ricordato Fabio Rampelli, deputato di Fratelli d’Italia e vicepresidente della Camera, sottolineando con il suo solo ricordo la capacità di Sassoli di essere apprezzato anche da chi era distante dalle sue posizioni politiche. Significativo anche il ricordo di Bruno Vespa, che in poche parole regala una sintesi dello spessore umano e professionale di Sassoli: “Un bravissimo giornalista e un bravissimo uomo politico”. Il conduttore di “Porta a Porta” ha poi aggiunto: “Mi dispiace davvero per David, un uomo giovane, un giornalista che sapeva come ‘entrare nelle case’, una personalità con un futuro importante ancora davanti, che raccoglieva un apprezzamento unanime”.

LEGGI ANCHE: Oncologi ospedalieri: “Troppi virologi alzano i toni, serve più umiltà. Arroganza provoca effetto opposto”

Un susseguirsi di ricordi, di pensieri e di dediche, di post e di lanci di agenzia: messaggi che riportano l’immagine di un professionista di qualità, di un appassionato politico, di un sincero europeista, un vero democratico: “Un uomo che ha lottato per la giustizia e per la solidarietà” ha dichiarato alla stampa – in italiano – Ursula Von der Layen: È un giorno triste per l’Europa. Oggi la nostra Unione perde un convinto europeista, un sincero democratico, e un uomo buono”.