Massimo Cacciari si fa inoculare la terza dose e viene attaccato:«Cambi idea, anche tu schiavo?»

Ascolta l'audio-articolo

L’ex sindaco di Venezia era in fila per fare la terza dose del vaccino:«I filosofi rispettano anche le leggi folli. Socrate insegna»

Massimo Cacciari-Meteoweek.com

Massimo Cacciari, ex sindaco di Venezia nonché filosofo, lunedì scorso era in fila per farsi inoculare la terza dose del vaccino anti Covid. L’uomo non ha mai detto di essere contrario al vaccino, ma all‘obbligo e al suo utilizzo in modo esteso, come nel caso della somministrazione ai bambini under 12. Il fatto che abbia scelto di vaccinarsi nuovamente ha lasciato tuttavia un po’ di stucco il cosiddetto panorama no vax, che lo considera uno dei punti di riferimento. Sui social sono scoppiate delle polemiche e delle critiche, da chi lo ha accusato di aver cambiato idea.

Cacciari, in realtà, che è tra i promotori della Commissione DuPre (Dubbio e Precauzione) con Agamben, Carlo Freccero e Ugo Mattei, è rimasto fermo nel suo parere contrario al sistema dei decreti di urgenza con cui si contrasta il Covid19, tant’è che aveva detto:«Si continua con una politica autoritaria, centralistica e paternalistica molto più che in altri Paesi. E non mi sembra che i risultati ci diano ragione. Sembra che questo Paese abbia solo il Covid come problema, che non si possa discutere di altro».

In un colloquio con Il Gazzettino ha spiegato la sua decisione di fare la terza dose:«Non vedo alcun caso. Ho fatto il vaccino, sei costretto a farlo, alle leggi si obbedisce. I filosofi obbediscono alle leggi anche quando le ritengono totalmente folli. Socrate insegna».

Leggi anche:—>Teneva una pistola nei pantaloni, denunciato un ragazzino di 14 anni

La decisione del filosofo, però, ha scatenato critiche da parte dei no vax che in rete hanno commentato con diversi messaggi. «Dopo tutto quel casino che ha messo su, ora cambia idea?», sono le parole di un utente. «Diamine, ma come è possibile, ma siete tutti schiavi?», si domanda un altro. «Che grande delusione. Lo vedete che questi vi prendono in giro?».

Leggi anche:—>Quattro ragazzi morti in incidente Piacenza, centinaia i messaggi sui social

«Ricordo a Cacciari che Socrate ha scelto di morire proprio per non abdicare al suo profondo credo etico, che gli imponeva la ricerca della Verità», scrive un altro utente. Ma c’è anche qualcuno che lo difende: «Chi attacca Cacciari non ha capito nulla del suo discorso».