Scandalo Epstein: Andrea nega le accuse e chiede la giuria popolare

Ascolta l'audio-articolo

“Mai stato amico intimo di Ghislaine Maxwell”, si difende così il il terzogenito della regina Elisabetta. I legali puntano all’archiviazione.

Il principe Andrea e la sua accusatrice Virginia Giuffre – Meteoweek

Andrea vuole essere giudicato da una giuria popolare nel processo civile intrapreso ai suoi danni da Virginia Giuffre, nel quale il duca di York è accusato di essere aver abusato sessualmente della donna quando questa era ancora minorenne, nell’ambito dei festini sessuali combinati dall’ex finanziere Jeffrey Epstein. La richiesta, messa nero su bianco dai legali del principe in un documento di 12 pagine depositato presso il tribunale di New York, di fatto rappresenta la prima risposta formale alla causa promossa dalla Giuffre.

I legali del principe puntano all’archiviazione

Andrea e Ghislaine Maxwell nel 2000 presso il Castello di Windsor – Meteoweek

Nel documento, suddiviso in 73 punti secondo quanto riferiscono i media britannici, il principe Andrea rimanda al mittente le accuse e nega “qualsiasi” condotta “sbagliata” nell’ambito della scottante vicenda. Vengono inoltre evidenziati 11 motivi in base ai quali, secondo i legali del principe, il caso sarebbe da archiviare, incluso il fatto che le accuse mosse dalla Giuffre sarebbero compromesse dalla “sua stessa condotta errata”.

LEGGI ANCHE -> Ucraina, ambasciata Usa ai connazionali: “Lasciate il paese”

Il documento conclude: “Il principe Andrea chiede quindi un processo con una giuria su tutte le azioni legali presentate nel ricorso”. La richiesta presentata dai legali di Andrea fa intendere che si mira ancora a ottenere una archiviazione del procedimento. Inoltre si avanzano dubbi sulla veridicità della celebre foto che ritrae il duca di York con un braccio attorno alla vita della donna, la notte in cui, secondo l’accusa, avrebbe abusato di lei in quel di Londra.

LEGGI ANCHE -> Usa: attentato sinagoga Texas, due arresti in Gb

Il principe smentisce inoltre di essere stato un “amico intimo” di Ghislaine Maxwell, l’ex compagna di Epstein recentemente processata e condannata negli Usa per reati di natura sessuale. Un’affermazione contrastante però con la lunga consuetudine che Andrea pare avere avuto per anni con la Maxwell, invitata dal principe al Castello di Windsor in occasione del suo 40esimo compleanno e per i diciotto anni della figlia Beatrice.