Guerra in Ucraina, Biden “non intende inviare forze Usa a combattere”

Ascolta l'audio-articolo

La portavoce della Casa Bianca “Abbiamo fornito all’Ucraina assistenza militare e di sicurezza”

La portavoce della Casa Bianca Jen Psaki ha dichiarato che “Biden non intende inviare forze Usa a combattere in Ucraina“, nel corso di un briefing nel quartier generale americano, affermando che “l’assistenza militare rimane nella forma attuale, nulla di quanto è stato fatto dalla Russia è rimasto senza risposta”. Alla domanda sulla possibilità che la Russia usi armi chimiche in Ucraina, Psaki ha risposto che “si auspica di non dover fare questa discussione”, mentre riguardo alla posizione degli Usa ha ribadito che “l’assistenza militare rimane in questa forma. Abbiamo fornito all’Ucraina assistenza militare e di sicurezza con una vasta gamma di armi difesa per 200 milioni di dollari”.

LEGGI ANCHE: SANZIONI, PUTIN REAGISCE “AGIRE CON DECISIONE CONTRO AZIENDE STRANIERE CHE CHIUDONO” 

Obiettivo prevenire una Guerra Mondiale

LEGGI ANCHE: STOP ALL’ORO RUSSO, L’ULTIMA SANZIONE DEGLI USA CONTRO PUTIN 

Durante l’incontro la portavoce di Biden, specificando che “gli USA e i loro alleati non hanno cambiato idea in merito all’invio di truppe in Ucraina”, ha spiegato chiaramente il motivo per cui gli Stati Uniti non inviano aerei da combattimento “La valutazione è guidata dall’obiettivo di prevenire una guerra mondiale“, dal voler fare “passi che non sono negli interessi degli Stati Uniti o dei nostri alleati”.