Le Sardine entrano in politica? “Dateci tempo per trovare la nostra identità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:44

Sulla pagina ufficiale Facebook delle Sardine arriva la risposta ai rumors degli ultimi giorni: “Chiediamo pazienza, sappiamo che la gente ci chiede risposte ma vogliamo costruire un percorso condiviso”.

mattia-santori-sardine

È stato uno dei più grandi interrogativi che la gente si è posta in ottica politica nazionale. Il Movimento delle Sardine ha fatto una grande presa sul popolo italiano, tanto da scatenare un dibattito. Ci si è chiesti soprattutto se questo gruppo, guidato da Mattia Santori, abbia intenzione di entrare a far parte della scena politica nel nostro Paese. E la risposta, dopo una lunga attesa derivata soprattutto dalle tante discese in piazza, è arrivata con uno dei primi mezzi con cui le Sardine sono apparse in pubblico. Ovvero, la pagina Facebook ufficiale.

Gli attivisti hanno pubblicato un lungo post sul noto social network. Tra le righe hanno spiegato ciò che potrebbe indurli a scendere in campo per dare il proprio contributo attivo. Il tutto dopo aver cercato di fare opera di ostruzione contro la Lega, in particolare alla propaganda portata in campo da Matteo Salvini, il principale obiettivo delle Sardine. Ma almeno per il momento, ci pensano loro stessi a escludere il loro ingresso concreto nella scena politica. Anche perchè, come si legge nel comunicato, occorrerà un po’ di tempo prima che si concretizzi questa possibilità.

Il nostro prossimo passo è tornare sui territori. Con iniziative che saranno realizzate in tutte le regioni d’Italia, liberando la creatività, valorizzando l’arte, favorendo l’interazione fisica fra i corpi“. Dunque, almeno per il momento, le Sardine intendono limitarsi a scendere in piazza per manifestare il proprio pensiero libero. E sempre per il momento, l’attività politica non è il pensiero impellente di Santori e dei suoi compagni di movimento: “Negli ultimi 30 giorni le sardine hanno scatenato una straordinaria energia, occorrerà molta pazienza per dare anche un’identità politica a questo fenomeno. È la stessa pazienza che chiediamo al mondo dei media. Capiamo l’urgenza di avere risposte ma ribadiamo che queste, invece, possono maturare solo con il tempo, e con la costruzione di un percorso condiviso che continuerà a rafforzarsi nelle prossime settimane“.

Dunque il Movimento delle Sardine vuole fare i giusti passi prima di fare quello più grande, ovvero l’ingresso in politica. Intanto il consenso cresce, e nonostante le avances del premier Giuseppe Conte, Santori e compagni avanzano con i piedi di piombo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui