Eraclea, incidente all’alba: uomo ucciso da chi si era fermato a soccorrerlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:33

La tragedia è avvenuta all’alba a Eraclea, in provincia di Venezia. Il camionista aveva prestato soccorso all’uomo dopo un incidente, ma nella ripartenza lo ha accidentalmente investito.

eraclea incidente

 

Un incidente dai contorni ancora poco chiari costa la vita a un uomo di 35 anni. La tragedia si è consumata alle prime luci del mattino a Eraclea, piccolo comune in provincia di Venezia. Come detto, l’uomo è morto dopo uno scontro, ancora tutto da chiarire, con un camion. A differenza di altre situazioni di questo tipo, però, sembra che la vittima non sia stata investita in maniera violenta, ma al termine di uno scontro accidentale.

Stando alle prime ricostruzioni, infatti, il 35enne era stato già vittima in precedenza di un incidente. Alla guida della sua Fiat Punto, lungo la via Fausta, l’uomo aveva perso il controllo della sua auto. A prestargli soccorso per primo è stato un altro uomo alla guida di un camion, anche se, forse a causa di un impatto non troppo violento contro un albero, il possessore dell’auto era riuscito a uscire dall’abitacolo della sua vettura. In ogni caso, il camionista ha fermato il suo mezzo e ha cercato di prestare i soccorsi necessari. Una volta capito che l’automobilista era in grado di cavarsela da solo, è ripartita la corsa del camion con il suo conducente all’interno.

Leggi anche -> Orrore a La Spezia, gravi due bambini di 5 e 6 anni

Leggi anche -> Roberta Barrile, il figlio: “L’ha uccisa senza guardarla”. Preso l’assassino

Ma pochi metri dopo la ripartenza, il camionista si è reso conto che si era verificato qualcosa di strano. L’uomo ha udito un rumore strano, per poi fermare il suo mezzo e rendersi conto di aver investito la persona che lui stesso aveva provato a soccorrere. Da qui è partita una serie di chiamate frenetiche per far arrivare l’ambulanza sul posto. Ma pochi minuti dopo l’impatto e il conseguente arrivo dei sanitari del 118, è stata dichiarata la morte del 35enne. Con ogni probabilità, infatti, l’uomo alla guida della Fiat Punto si era posto su un punto della strada non visibile dall’abitacolo del camion. Nel frattempo il conducente aveva effettuato delle manovre necessarie per riprendere il cammino, ma non si è accorto della presenza alle sue spalle dell’uomo che ha perso la vita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui