Joker | il regista Todd Phillips rivela l’influenza di Donald Trump sul film

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:58

Fin dalle prime proiezioni del film, molti giornalisti avevano evidenziato la natura “politica” del Joker di Todd Phillips e le accuse sottintese alla presidenza di Donald Trump. Adesso è lo stesso regista a fugare ogni dubbio.

Todd Phillips è stato da sempre un regista di commedie. Suoi sono film come quelli della trilogia di Una Notte da Leoni, ma anche Parto col Folle e Trafficanti. Anche Joker, il film che ha ottenuto più nomination agli Oscar di quest’anno, doveva essere inizialmente una commedia. Come mai invece si è optato per un film molto più cupo? Il merito (o la colpa) è di Donald Trump.

Joker, l’influenza di Donald Trump

È stato lo stesso Todd Phillips a specificare, durante una intervista, le motivazioni dietro alla sua scelta di abbandonare i toni della commedia per dirigere invece un film molto più serio e drammatico. “Tutto quello che è capitato al film ha che vedere con Donald Trump”, ha affermato Phillips.

Leggi anche: Joker | tutte le teorie dei fan sul clown criminale e psicopatico dei fumetti

“Quando invecchi, capisci dove sta andando il mondo e pensi che, se ti sono state date determinate opportunità, è giusto fare qualcosa che abbia un impatto anziché limitarsi e trattenersi”.

Obama e Una Notte da Leoni

Il regia ha poi scherzato: “Quando c’era Obama, ho fatto tre film di Una notte da leoni, ma il mondo è cambiato drasticamente. Se Bernie Sanders vince, allora tornerò a fare commedie”. Gli americani, con il loro voto, potranno quindi decidere anche i futuri progetti del regista.

Joker, 11 nomination agli Oscar

Joker nel frattempo ha conquistato la critica e il pubblico, superando il miliardo al box office e dominando le candidature agli Oscar 2020 con 11 nomination. Ma per Todd Phillips i film “tendono sempre ad essere uno specchio, un riflesso di ciò che accade nella società”. Perciò, a volte, quando le persone si guardano nello specchio, non apprezzano ciò che vedono e si sentono turbate. Questo è ciò che ha cercato di fare Phillips con il suo film dedicato al villain della Dc Comics.