Avengers: Endgame | Lo scontro finale nell’opera di Scott Campbell

Avengers: Endgame è attualmente il film dal più alto incasso mai registrato al box office mondiale

avengers: endgame-meteoweek.com

Il cinefumetto, diretto dai registi Anthony e Joe Russo, ha infatti guadagnato circa due miliardi e ottocento milioni di dollari. Ha superato il precedente record di Avatar, di James Cameron. Dopo questo storico cinefumetto, che ha visto la tragica morte di Iron Man, immolatosi per il mondo, c’è astato Spider-Man: Far From Home, film che ha chiuso la Fase 3 del MCU.

Avengers: Endgame | La Fase 4 MCU è in arrivo

Da adesso in poi vedremo altro. Altri eroi, altre storie, altri villain, tanti altri anni di cinema. Ma tornando a parlare di questo incredibile film, una delle scene più belle è stata certamente la scena finale, quella in cui la “trinità” inizia la battaglia. Ci sono infatti Thor, Iron Man e Captain America, insieme, che iniziano a combattere contro Thanos. Poi arrivano tutti gli altri eroi grazie alla magia degli Stregoni delle Arti Mistiche, capitanati da Stephen Strange.

Leggi anche -> Avengers: Endgame | i 5 momenti migliori del film Marvel

Leggi anche ->The Falcon and the Winter Soldier | il video degli agenti Marvel in azione

Questa epica battaglia è stata riportata in un’opera d’arte da Scott Campbell. Di seguito vi facciamo vedere il video della realizzazione dell’illustrazione. E poi anche una fotografia, seppur piccola. Date pure uno sguardo. Per andare a vedere il video della realizzazione dell’opera invece vi dobbiamo necessariamente rimandare al LINK FONTE.

L’immagine che mostra tutti gli eroi che si uniscono contro Thanos: ASSEMBLE!

avengers: endgame- meteoweek.com

Leggi altre notizie di cinema -> Clicca qui

Il titolo dell’illustrazione è “Great Showdowns”. Per realizzarla l’artista irlandese ha usato gli acquerelli. Nel disegno ci sono tutti i personaggi dell’Universo Cinematografico Marvel prima della battaglia contro Thanos. L’opera farà parte di una mostra di Campbell, che esporrà alla Gallery 1988 di Los Angeles.