Categorie
Politica

Coronavirus, la proposta della Raggi: “Tamponi per i senzatetto”

Il sindaco di Roma invia una missiva al governatore Zingaretti, al ministro Lamorgese, al prefetto Gerarda Pantalone e al capo della Protezione Civile Borrelli per rimediare all’emergenza Coronavirus.

raggi coronavirus

L’emergenza Coronavirus nel nostro Paese sta colpendo tutti. Anche se gli ultimi bollettini parlano di dati che sembrano portare verso un lieve e graduale miglioramento, la guardia resta sempre molto alta. Sia per quanto riguarda i riscontri su ampia scala, sia per quel che concerne i singoli contesti cittadini. Per questo motivo, anche i sindaci delle varie città – piccole o grandi che siano – si muovono per consentire il più alto grado di sicurezza ai propri cittadini. Ed è anche questo il caso di Virginia Raggi.

Il sindaco di Roma è molto preoccupato per la situazione del Coronavirus, anche se la Capitale per ora sta reagendo bene. In ogni caso, la Raggi ha voluto tenere alta la tensione, in particolare per la situazione dei tanti senzatetto che vivono in città. Per questo motivo è partita una lettera, indirizzata al governatore del Lazio Nicola Zingaretti, al ministro dell’interno Lamorgese, al prefetto della Capitale Gerarda Pantalone e al capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli. Perchè il Coronavirus non fa prigionieri, meno che mai i senzatetto.

Leggi anche -> Coronavirus, Arcuri: “Io e miei collaboratori costantemente controllati”

Leggi anche -> Coronavirus, mutui e liquidità alle imprese: banche in prima linea

A Roma la situazione non sembra tragica – meteoweek.com

Nella lettera, la Raggi chiede alla Regione Lazio di fornire i tamponi per poter effettuare i test ai rifugiati. Essendo sempre all’aperto, infatti, loro potrebbero essere tra i contagiati che non finiscono in nessun conteggio ufficiale. “La Regione Lazio faccia subito i tamponi ai tanti senza fissa dimora che trovano rifugio nell’area della stazione Tiburtina per evitare il rischio di focolai di infezione da coronavirus. Bisogna tutelare i cittadini e scoprire se ci sono casi positivi e, in tal caso, attuare il protocollo della Regione Lazio”.

Si tratta anche di un modo per poter valutare le condizioni di salute dei senzatetto. Anche perchè un eventuale caso di positività al Coronavirus consentirebbe anche di aiutare i soggetti in questione. “Bisogna verificare se queste persone sono positive al Covid-19 e organizzare eventualmente il successivo isolamento, così come prevede il protocollo della Regione Lazio che ha convenzionato alcune strutture per l’emergenza coronavirus. Questi controlli consentirebbero di evitare possibili deplorevoli fenomeni di razzismo”.

La Raggi fa inoltre sapere che il Comune si sta muovendo bene insieme ai suoi operatori. Non si vuole lasciare nulla al caso, visto che il Coronavirus non guarda in faccia proprio nessuno. “Il Comune con gli operatori di Roma Capitale sta continuando a offrire assistenza a queste persone. Gli operatori di Roma Capitale verranno dotati dei dispositivi di sicurezza, già da settimane offrono assistenza a queste persone, dando loro pasti e beni di sostentamento”.