Home Cronaca Furlan: serve accordo per investire fondi Ue, Conte chiami sindacati e imprese

Furlan: serve accordo per investire fondi Ue, Conte chiami sindacati e imprese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:37
CONDIVIDI

Furlan: serve accordo per investire fondi Ue, Conte chiami sindacati e imprese. Così la leader della Cisl sul piano Ue 

Furlan: serve accordo per investire fondi Ue, Conte chiami sindacati e imprese
Furlan: serve accordo per investire fondi Ue, Conte chiami sindacati e imprese

Un accordo per investire fondi Ue. Questa la proposta della leader Cisl Annamaria Furlan, che chiede l’intervento di Conte seguendo le indicazioni della Banca d’Italia. “Chiami a Palazzo Chigi, come fece con lungimiranza Ciampi nel 1993, imprese e sindacati. Lavoriamo da subito a un grande patto sociale per far ripartire l’economia del Paese“, dice Furlan.

Leggi anche:—>Movida in piazza, residenti furiosi: abbiamo trascorso una notte infernale

Leggi anche:—>Zingaretti chiede un patto di rinascita in piena concordia tra le parti

Per Furlan è necessario fare un patto per “selezionare gli investimenti e spendere le risorse davvero ingenti che l’Europa ci attribuirà. Anzi, dico di più: un patto sulle riforme economiche necessarie renderebbe il nostro Paese più forte e credibile sul piano europeo“. Questo perché, secondo la leader Cisl, ci attende un autunno molto duro dal punto di vista occupazionale e accelerare determinate decisioni per il prossimo anno, trovando la giusta manovra, è essenziale.

Secondo Furlan, il piano Ue è un’occasione da non buttare via se si vuole rendere più moderna l’Italia e creare nuovi posti di lavori fissi e qualitativi. Ecco perché le parole d’ordine, spiega Furlan, sono “parole d’ordine rimangono: sblocco immediato dei cantieri, nuove infrastrutture soprattutto nel Sud, rafforzare la sanità pubblica, più investimenti in digitalizzazione, innovazione, ambiente, scuola. Occorre individuare e sostenere fiscalmente i settori industriali più innovativi“.