Medico segnalato all’Ordine: “Non sono no-vax, sono contro quello del Covid”

Parla Mariano Amici, uno dei 13 medici finiti sotto inchiesta disciplinare per le affermazioni contro il vaccino anti-Covid. “Lo schifo che ho visto…”

mediconovax

 

“Non sono contro i vaccini e non sono un negazionista, anche perché sono 40 anni che li faccio. Ma lo schifo che ho visto sul vaccino anti-Covid… Quello che contesto è la modalità e cerco di spiegare perché sono contro questa vaccinazione”. A parlare è Mariano Amici, medico di Ardea, in provincia di Roma, uno dei 13 sanitari segnalati all’Ordine della Capitale per le affermazioni contro il vaccino anti-Coronavirus.

Per dieci di loro il procedimento disciplinare si è già concluso. In alcuni casi con l’archiviazione perché alcuni si sono pentiti, in altri con una sanzione: censura, ammonimento o sospensione dall’attività per 1-2 mesi. Per altri tre la procedura è invece ancora in corso e potrebbe essere necessaria una convocazione in presenza. L’iter prevede che i medici sotto procedimento giustifichino e presentino delle spiegazioni con motivazioni scientifiche a supporto di quanto affermato, che vengono poi valutate da un’apposita commissione dell’Ordine.

mediconovax

“Non sono un negazionista”

“Sono stato chiamato dall’Omceo Roma perché ci sono state delle segnalazioni e ho risposto a quello che mi contestavano, tutto qui. Non sono un no-vax“, ha chiarito Amici all’agenzia Adnkronos. “Io non parlo a nome del movimento no vax – prosegue – ma dico che le vaccinazioni non vanno fatte in maniera indiscriminata, al paziente va spiegato quello che gli viene fatto“.

LEGGI ANCHE: Il ministro Speranza: “Il vaccino? Un’arma per vincere la guerra”

In una diretta su Facebook (“Dirette con dott. Amici”) il medico, sorridendo al conduttore, ha commentato così l’arrivo dei vaccini Pfizer-BioNTech allo Spallanzani scortati dalle forze dell’ordine: “Hanno paura che glieli rubino questi vaccini”.

LEGGI ANCHE: Per Arcuri raggiungeremo l’immunità di gregge entro fine estate

“Penso che c’hanno preso per dei dementi, una cosa del genere è folklore, che senso ha tutto questo? Per dimostrare cosa? – conclude Amici – Un Governo serio avrebbe dovuto farsi garantire alcuni fatti rispetto al vaccino con una sperimentazione adeguata, il tempo che c’è stato a disposizione non è stato sufficiente per testare l’efficacia e per testarne l’immunità“.