Ruby ter in attesa di sentenza ma Berlusconi è ricoverato di nuovo. Il processo rischia il quinto slittamento

Silvio Berlusconi è stato ricoverato nuovamente al San Raffaele per problemi cardiologici. Oggi era prevista l’udienza conclusiva del caso Ruby Ter, ma potrebbe essere rinviata per la quinta volta. 

Dopo il ricovero di marzo, il Cavaliere è ricoverato al San Raffaele. Il suo medico Zangrillo ha deciso di tenerlo sotto osservazione dopo una visita di controllo. Il leader di Forza Italia è ricoverato da martedì e gli è stato vietato di sottoporsi allo sforzo della trasferta fino a Siena per essere presente all’udienza. Un altro ricovero alla vigilia del processo, cosa che potrebbe portare al quinto slittamento della sentenza. L’ex premier, infatti, non potrà recarsi in aula oggi a Siena a causa delle sue condizioni fisiche e non potrà presentarsi al processo nel quale è imputato, Ruby ter per il quale la pm ha chiesto 4 anni e due mesi per corruzione in atti giudiziari, una richiesta che risale ad oltre un anno fa.

LEGGI ANCHE: Il caos domina la campagna vaccinale. Il caso AstraZeneca rischia di peggiorare le cose

Si tratterebbe del quinto slittamento che gli avvocati di Silvio Berlusconi chiedono lo slittamento a causa di problemi cardiologici o ospedalizzazioni. Oggi in aula non si potrà concludere il filone del processo sul legame del leader azzurro con il “pianista di Arcore“, pagato secondo l’accusa dallo stesso Berlusconi per testimoniare il falso. Ma per legittimo impedimento Silvio Berlusconi non ha potuto lasciare il San Raffaele e recarsi a Siena. Tale impedimento potrebbe causare un ulteriore slittamento della sentenza. Il primo rinvio è stato a gennaio scorso quando le condizioni di salute dell’ex premier lo hanno reso inabile a sostenere il processo. Poi, le restrizioni anti-covid e l’impossibilità di muoversi tra le regioni dei legali di Berlusconi hanno portato ad un altro rinvio. A ottobre scorso, invece, Berlusconi era ricoverato in ospedale positivo al coronavirus. E a gennaio un nuovo ricovero all’ospedale di Monaco per problemi cardiologici.

Ruby ter, il legale: "A Berlusconi serve un periodo di riposo domiciliare assoluto"

LEGGI ANCHE: Sofagate, Erdogan lascia Ursula von der Leyen senza sedia

Oggi Berlusconi è ricoverato da martedì al San Raffaele di Milano per accertamenti sul suo stato di salute e i suoi problemi cardiologici. Il suo medico Alberto Zangrillo gli ha vietato di muoversi dall’ospedale e di compiere la trasferta a Siena. Si sospetta ai postumi del Covid associati ai suoi problemi cardiaci e alla sua età avanzata. Il processo Ruby ter rimane così ancora in attesa di sentenza. Oggi il suo avvocato chiederà un altro slittamento e questo processo resta sempre di più un’incognita dato che si porta avanti da più di un anno ormai.