Lutto per Higuain: è morta la madre, artista e pittrice argentina

Si è spenta all’età di 64 anni Nancy Zacarìas, la madre del calciatore Gonzalo Higuaín, da tempo malata di cancro.

Gonzalo Higuain e la mamma Nancy Zacarias

Alle tragedie che hanno segnato questo lungo anno, purtroppo se ne aggiunge un’altra: la morte della madre di Gonzalo Higuaín, Nancy Zacarìas. L’artista si è spenta all’età di 64 anni dopo aver trascorso un’intera vita al fianco dei propri figli, sostenendoli nelle loro scelte e accompagnandoli nei periodi più bui. Nel 2016 alla donna era stata diagnosticata una grave forma di cancro che purtroppo l’ha lentamente portata alla fine.

Chi era Nancy Zacarìas

Figlia del maestro di boxe Santos Zacarías e sorella di Claudio, ex calciatore del San Lorenzo, Nancy Zacarias era un’artista e pittrice argentina di origini palestinesi. Estremamente legata ai suoi figlie, condivideva con loro la passione per il calcio. La donna aveva sposato il calciatore Jorge Higuaín, padre di Gonzalo, di ruolo terzino. Per diverso tempo il marito fu un componente di varie squadre argentine, ma non rinunciò alle esperienze in Europa. Proprio mentre giocava una partita a Brest, in Francia, nel corso della stagione 87/88, nacque Gonzalo, conosciuto nel mondo del calcio con il soprannome “El Pipita”.

LEGGI ANCHE: Ibra diventa attore: ecco dove reciterà il calciatore svedese

Il rapporto di Higuaín con la madre Nancy

Higuain e la mamma Nancy

Lo stesso Gonzalo Higuaín qualche giorno fa aveva parlato delle condizioni di salute della madre ai microfoni de La Nación: “Sta bene e noi preghiamo sempre per lei”, aveva dichiarato. “È ancora un momento difficile, ma è una guerriera”. Il Pipita, che ha sempre messo la madre al primo posto rispetto ai suoi impegni sportivi, ha raccontato quanto Nancy sia stata fondamentale nella sua vita. Fu proprio lei a spingerlo a continuare la carriera quando lui era sul punto di lasciare il calcio dopo le tante pressioni e le critiche ricevute, ma anche per l’apprensione nei suoi confronti: “Stavo per smettere di giocare ma mia madre mi disse di continuare. Se fosse dipeso da me, avrei smesso. Stavo lasciando il calcio, che è qualcosa che amo, ma amo di più lei… Mi ha detto che non mi avrebbe permesso di lasciare ciò che amo per lei”.

LEGGI ANCHE: È morta la madre di Calcutta, la comunità di Latina è in lutto

La perdita della madre

Non appena è stato messo al corrente del peggioramento delle condizioni di salute della madre, Higuaín, insieme ai fratelli Federico e Nicolas, manager degli altri due, è volato a Buenos Aires per starle accanto, come ha più volte fatto nel corso degli anni. Già ai tempi in cui giocava per la Juventus, infatti, El Pipita fece precipitosamente ritorno in patria, tirandosi addosso le critiche di una fetta di tifosi e di parte dell’opinione pubblica. Allora fu lo stesso Nicolas che intervenne spiegando le gravi condizioni di salute in cui era la madre. In quell’occasione il manager pretese rispetto e considerazione davanti a una situazione tutt’altro che facile da accettare e gestire per i figli. Nelle scorse ore, purtroppo, la donna che i figli tanto amavano non ce l’ha fatta e ha smesso di combattere contro il tumore che da anni la tormentava. Per Higuaín e per i suoi fratelli si apre adesso un doloroso periodo di lutto.