Regina Elisabetta, paura a Windsor: due intrusi scavalcano le mura

Come è successo a Harry e Meghan, anche nelle residenze reali non c’è da star sicuri: introdursi di soppiatto sembra meno difficile di quanto ci si aspetti. 

Queen Elizabeth II (Photo by Sean Gallup/Getty Images)

Il castello di Windsor è sicuro? Pare proprio di no..

Vi sentite sicuri a casa vostra? È una domanda lecita perché sembra che niente possa mettere al riparo da una visita non voluta da parte di estranei, neppure un sistema di videosorveglianza tra i  più avanzati e tecnologici e un notevole servizio di security, peraltro pagato dal contribuente. Lo si deduce quando si scopre che il 2 maggio due intrusi sono riusciti a entrare nel parco del castello di Windsor, dove la regina Elisabetta vive dall’inizio della pandemia e dove, fino al 9 aprile, viveva anche il principe Filippo d’Edimburgo, deceduto e assistito dalla moglie fino all’ultimo. 

Intrusi a Windsor: la Regina in pericolo?

Secondo quanto riferisce The Sun, un uomo di 30 anni e una donna di 29 sarebbero riusciti a scavalcare le mura del castello di Windsor, avvicinandosi pericolosamente ai luoghi solitamente frequentati dalla sovrana. Sarebbero poi stati fermati, arrestati e quindi rilasciati su cauzione. La regina, che si trovava all’interno del castello nelle sue stanze, non ha corso rischi ma la falla nel sistema di sicurezza è chiaramente molto grave anche perché non è stata la prima volta.  Già qualche anno fa infatti una donna era riuscita a introdursi nel castello e sostare al suo interno per 20 minuti, indisturbata.

Facilissimo entrare a Buckingham Palace

Non solo Windsor. Anche Buckingham Palace è stato teatro di intrusioni di vario genere, una delle quali raccontata persino nell’ultima stagione di The Crown: un disoccupato inglese riusci addirittura a entrare nella stanza da letto della regina Elisabetta! Anche in questo caso, l’intruso non ha minacciato la sovrana né le ha fatto del male ma ha evidenziato come anche in contesti elevatissimi la distrazione possa verificarsi. Una grave pecca per i servizi di sorveglianza, davvero poco attenti e che per questo potrebbero rischiare il posto.

Queen Elizabeth II (Photo by Dan Kitwood – WPA Pool /Getty Images)

Anche Meghan e Harry “visitati” da un intruso

Una disavventura che accomuna la regina al nipote Harry e  a Meghan Markle: anche loro hanno ricevuto “visite” sgradite nella loro villa di Montecito. Durante il periodo natalizio, il 37enne Nickolas Brooks si è introdotto per ben due volte all’interno della loro proprietà. La prima volta, la vigilia di Natale, è stato fermato dalla security e quindi allontanato senza che venissero prese serie contromisure nei suoi confronti. Ma quando ci ha riprovato il giorno di Santo Stefano è stato arrestato.

Niente scorta pagata per i Sussex

Proprio riferendosi a questo episodio, Harry e Meghan avevano lamentato nell’intervista con Oprah Winfrey il taglio della security addetta alla coppia e al piccolo Archie nel momento in cui avevano annunciato di voler “retrocedere” dalla famiglia reale. Ai membri che non sono più in servizio attivo per la monarchia, infatti, non spetta più la scorta pagata dai contribuenti. E nonostante la delusione dei Sussex continuerà a essere così perché nonostante la tregua tra Harry e la famiglia per i funerali del principe Filippo, la casa Windsor non è intenzionata a tornare sui suoi passi.

La famiglia non si fida più di Harry

Sono tutti molto risentiti dall’intervista rilasciata da Harry alla Winfrey, da molti ritenuta un modo gratuito di gettare fango sulla famiglia oltre che sull’istituzione, ma anche dal fatto che le chiacchierate tra Harry e il fratello e il padre siano arrivate subito ai media americani: ora i reali non avrebbero più fiducia in Harry e anche questo è un bel problema di sicurezza.

Oprah Winfrey interviews Prince Harry and Meghan Markle on CBS (Photo by Harpo Productions/Joe Pugliese via Getty Images)