Luciana Littizzetto: perché non ha avuto figli naturali | Tutta la verità

Luciana Littizzetto e i figli: tutta la storia dietro la scelta di essere madre e l’affido di Vanessa e Jordan.

Conosciuta in tutta Italia per il suo spirito ribelle, la battuta pungente e l’incomparabile verve, Luciana Littizzetto è una donna in grado di sorprendere anche per le coraggiose scelte di vita. Legata sentimentalmente a Davide Graziano, ex batterista degli Africa Unite, dal 1997 al 2018, non ha mai rinunciato alla maternità anche dopo la separazione e tuttora ha in affido Vanessa e Jordan, ormai adulti.

Perché Luciana Littizzetto non ha avuto figli naturali

In un’intervista rilasciata al settimanale Oggi, la comica di Che tempo che fa ha dichiarato “I figli non sono venuti, non era destino”. Ma non è stato questo a fermarla “il desiderio di maternità non era così pressante. Ero una donna abbastanza serena e contenta, però all’idea di diventare madre non avevo rinunciato, ho sempre avuto il tarlo dell’affido”. E Luciana Littizzetto ha deciso di seguire quel richiamo e lanciarsi di petto in un’esperienza senza precedenti.

La scelta dell’affido

Quello dell’affido è stato un iter complesso, ma ancora più difficile è stato prendere la decisione di intraprenderlo. Per questo prima di fare questo grande passo, Luciana Littizzetto ha chiesto consiglio a una donna molto simile a lei per carriera e attitudini: Maria De Filippi. La storica conduttrice di casa Mediaset, infatti, è mamma adottiva di Gabriele. “Una sera ero a casa di Maria De Filippi, che aveva già iniziato l’esperienza dell’affido con Gabriele”, racconta Luciana Littizzetto. “Ne ho parlato a lungo con lei, vedevo che era felice. Io, ai tempi, non ero sposata e non potevo adottare. Così ho pensato all’affido. Avevo questa idea di accompagnare un bambino per un pezzo di strada e poi lasciare che tornasse nella sua famiglia naturale”.

Figli di Luciana littizzetto

Cosa significa essere genitori affidatari

E così Luciana Littizzetto si è tuffata in una delle esperienze più belle di tutta la sua vita e si è ritrovata a svolgere l’arduo compito di fare da genitore a qualcuno. Un compito reso ancora più complesso dal fatto che di figli ne sono arrivati due: Vanessa e Jordan, due fratelli. Dividerli era impensabile, per cui la cabarettista si è ritrovata dall’essere sola al prendersi cura di ben altre due persone. Una vera sfida che in tanti momenti l’ha messa a dura prova, ma che non l’ha mai fatta pentire della sua scelta e anzi, ha arricchito la sua esistenza di un amore profondo e infinito.

LEGGI ANCHE: Luciana Littizzetto VS Wanda Nara: il femminismo che non ha paura di sbagliare

“L’affido è un’esperienza che rifarei tutta la vita e che consiglio”, dice Luciana Littizzetto, “Ma è molto complesso e devi sapere che soffrirai perché alla base di tutto c’è un abbandono, una ferita che non si rimargina mai e che per quanto amore tu dia, a intervalli regolari torna a galla come una ventata venefica. E devi farci i conti. Mi spiace che le istituzioni non supportino affatto i genitori affidatari: tu sei visto come la soluzione a un problema e basta. Invece avremmo bisogno di essere sostenuti e rispettati.”